martedì 1 novembre 2016

REFERENDUM COSTITUZIONALE: LE RAGIONI DEL SI E DEL NO

I tagli alla spesa, il rapporto Stato-regioni, l'iter delle leggi e l'equilibrio dei poteri. In tre minuti i temi principali su cui si scontrano i fronti opposti alla Riforma Costituzionale. Per la quale si voterà il 4 dicembre



A cura di Federico Bitti e Andrea Carugati
montaggio Elena Rosiello

Come data del referendum costituzionale il governo ha optato per il 4 dicembre, scartando l’altra carta presente sul tavolo, ovvero il 27 novembre.

Secondo il Corriere della Sera il premier Renzi ha deciso di ancorare la data del referendum a un altro importante appuntamento elettorale per l’Europa: la riedizione del ballottaggio austriaco tra il verde Alexander Van der Bellen e il candidato dell’estrema destra Norbert Hofer (Fpo, partito della libertà).

La Consulta austriaca aveva annullato il risultato del secondo turno delle presidenziali dello scorso 22 maggio, accogliendo il ricorso dello sconfitto Hofer, che aveva denunciato alcune irregolarità nel corso delle operazioni di spoglio.

In un primo momento la data del voto-bis era stata fissata al 2 ottobre, poi la Corte costituzionale ha scelto il 4 dicembre, a causa di un problema riscontrato nella chiusura delle buste per il voto di corrispondenza.

Nessun commento: