giovedì 10 novembre 2016

GIOVEDÌSCIENZA: 31ª EDIZIONE PER LA SCIENZA IN DIRETTA SETTIMANA PER SETTIMANA

Anche quest'anno Gravità Zero è Media Partner della manifestazione che ha portato la scienza a 4 generazioni di piemontesi e da alcuni anni ha varcato i confini regionali, con il Premio ai giovani ricercatori e con il canale youtube degli eventi trasmessi anche in streaming video.

Ha 31 anni ma non li dimostra, con le sue 700 ore di spettacolo, i 442 incontri e un pubblico che ha superato il mezzo milione. È la nuova edizione di GiovedìScienza, la storica rassegna torinese dedicata alla scienza e raccontata dal vivo dai suoi protagonisti. Dal 17 novembre al 16 marzo, 13 appuntamenti per scoprire le nuove frontiere della ricerca spaziale, dell'intelligenza artificiale o della terapia genica contro il cancro, ma anche lasciarsi incuriosire e affascinare da matematica, geometria e paleontologia. 


Il giornalista scientifico Piero Bianucci anticipa la presenza in qualità di relatori di celebri personaggi (almeno per il mondo televisivo oltre che divulgativo).



Alberto Angela, lo psichiatra di fama mondiale Vittorino Andreoli, il presidente dell'Associazione Europea per la ricerca sul Cancro Alberto Bardelli e Paolo Conte sono solo alcuni degli ospiti che si alterneranno sul palco del teatro Colosseo (a Torino in Via Madama Cristina 71), con alcune "trasferte nelle sedi dell'Università e del Politecnico di Torino, ma come sempre con inizio alle 17:45 e ingresso gratuito.  



Inoltre tutte le conferenze saranno visibili anche in streaming video e sul canale youtube di GiovedìScienza

Su Alberto Angela, che giovedì 1 dicembre ci parlerà dell'argomento del suo ultimo libro  "Il segreto della Gioconda" Bianucci svela un aneddoto. Nei primi anni della sua attività come divulgatore scientifico non aveva avuto la possibilità di iscriversi all'albo dei giornalisti: in quel periodo conduceva una trasmissione televisiva alla TV Svizzera che non era considerata però giornalistica dall'albo. Solo grazie ai GiovedìScienza e all'attività con questi eventi riuscita anni dopo ad ottenere il tesserino come pubblicista. Poi tutti conosciamo la fulgida carriera che avrebbe avuto di lì a pochi anni. 

Ma il primo appuntamento con i GiovedìScienza partirà giovedì 17 novembre con "La gioia di vivere. Dalla fatica di vivere al ben d'essere". Vittorino Andreoli spiegherà come - in un mondo dominato delle strategie per essere vincenti, dal mito della bellezza e dall'insoddisfazione - il "magico potere" della gioia non sia altro che la capacità di passare dalla dimensione dell'"io" a quella del "noi": ovvero contare sui legami affettivi, guardando in faccia il presente, senza le costruzioni di desiderii difficili o impossibili che spostano sempre la gioia del futuro, senza i rimpianti che respingono il passato. 

A breve su Gravità Zero il Programma Completo che sarà presente anche sul sito ufficiale  www.giovediscienza.it 

Anche quest'anno il Premio per i giovani scienziati permetterà il riconoscimento per la divulgazione scientifica rivolto ai ricercatori under 35. Giunto alla sesta edizione il Premio allarga i suoi orizzonti, guardando alle altre regioni e - con la sezione Futuro - all'opportunità di "fare impresa". 

Per lo speciale scuole due appuntamenti su prenotazione: per le scuole secondarie di secondo grado un argomento di grande attualità "Pokémon Go: e dopo?" Cosa c'è oltre la vita del gioco location based più gettonato del 2016? (2 febbraio) in collaborazione con Museo Piemontese dell'Informatica, mentre perla scuola primaria Andras Korn Muller alias "Magic Andy" con lo spettacolo dedicato alla chimica "Magic Andy: chimicamente esplosivo!" (9 marzo).





Nessun commento: