martedì 4 ottobre 2016

LA LIBRERIA PIÙ LUNGA DEL MONDO "PORTICI DI CARTA" COMPIE 10 ANNI

Nel fine settimana (8 e 9 ottobre) doppia festa a Torino.  Portici di carta compie 10 anni, così come il Circolo dei lettori.  Sotto i portici di Via Roma a Torino 126 editori presenti, due chilometri di librerie nel cuore di Torino, 24 eventi. 




Sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016 a Torino torna la libreria più lunga del mondo. Oltre 120 librai, editori e bouquinistes, due chilometri di bancarelle in via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice. Quasi un centinaio di incontri, eventi, spettacoli e iniziative fra l’Oratorio San Filippo, il Corner Bambini e il Palco di Piazza San Carlo, il Gazebo e i Giardini Sambuy.

La decima edizione di Portici di Carta è stata presentata al Circolo dei lettori martedì 4 ottobre 2016. Sono intervenuti il Presidente e la direttrice del Circolo, Luca Beatrice e Maurizia Rebola; le assessore alla Cultura della Regione Piemonte, Antonella Parigi, e della Città di Torino, Francesca Leon; i coordinatori del programma culturale Marco Pautasso e dei librai Rocco Pinto.

Arturo Brachetti
Portici di Carta è un progetto del Salone Internazionale del Libro, promosso da Città di Torino e Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, realizzato con il sostegno di Regione Piemonte e Fondazione Crt e la partecipazione dei librai piemontesi coordinati da Rocco Pinto.

Quest’anno sono 127 i librai ed editori da tutto il Piemonte, di cui 29 partecipano per la prima volta. I piccoli e medi editori piemontesi sono presenti grazie al sostegno della Regione Piemonte. In piazza Carlo Felice tornano i bouquinistes del Libro Ritrovato. I portici di via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice sono suddivisi in 20 tratti tematici che raggruppano in modo omogeneo le bancarelle a seconda delle proposte.

Novità principale della decima edizione, l’iniziativa Un libro per ri-costruire, promossa dalla Città di Torino assieme alla Protezione Civile: chi acquista un libro a Portici può donarlo per ricostruire le biblioteche dei paesi marchigiani colpiti dal sisma. Ma prima della cerimonia simbolica (sabato alle 19 sul palco di piazza San Carlo) entreranno a far parte del work-in-progress del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli.

Circolo dei lettori e Portici di Carta festeggiano insieme i loro primi dieci anni. Sabato 8 dalle 21 tutti in Piazza San Carlo per 2006_2016, 10 anni di libri, 1 notte di festa: open party, parole, musica live e dj set con scrittori, musicisti, librai, editori e tutta la Torino che ama leggere.

Portici di Carta in Via Roma a Torino 
Portici di Carta 2016 è nel segno di Umberto Eco: al grande scrittore scomparso lo scorso 19 febbraio dedica due eventi e ripercorre nelle Passeggiate gli anni e i luoghi torinesi del grande scrittore e intellettuale scomparso il 19 febbraio 2016. E per la prima volta vengono proiettati i disegni inediti, realizzati dal giovanissimo Eco studente al Liceo Plana di Alessandria e custoditi gelosamente dagli amici.

Ogni anno Portici di Carta dedica uno spazio a due editori ospiti, uno per adulti e uno specializzato nella letteratura per ragazzi. Sono presenti a Torino con l’editore in persona, i loro autori e i loro libri, mostre, iniziative. Una tradizione che ha visto negli anni succedersi Sellerio, Laterza, Marcos y Marcos. Quest’anno tocca a Neri Pozza, che pubblicò Gadda, Parise, Montale e Buzzati e che a Portici di Carta celebra i suoi primi settant’anni, e all’editore per ragazzi Lapis che prosegue la collaborazione iniziata con Sinnos, Notes ed Edt Giralangolo.

L’Oratorio di San Filippo in via Maria Vittoria 5 ospita gli incontri con l’autore. Il grande romanziere inglese David Nicholls, autore di Noi e di Un giorno, da cui è stato tratto l’omonimo film. Il ricordo di Augusto Monti a cinquant’anni dalla morte e in occasione della pubblicazione dell’epistolario completo Continuare per cominciare, con Guido Davico Bonino, Massimo Novelli e Giovanni Tesio. Il nuovo, attesissimo libro illustrato di Stefano Benni, La bottiglia magica. Il giallista Sellerio Gaetano Savatteri, da settimane in classifica e il cui personaggio Saverio Lamanna ha raccolto l’eredità dei vari Montalbano, Vecchietti del Barlume e Rocco Schiavone. Il libero pensiero in Turchia con il blogger turco Murat Cinar. La memoria del Novecento di Max Mannheimer, testimone della Shoah con il libro Una speranza ostinata. Terezín, Auschwitz, Varsavia, Dachau, scomparso il 24 settembre scorso e cui è dedicata la Passeggiata di Portici di Carta attraverso le Pietre d’Inciampo. Le «ballate controvento» di Barbara Garlaschelli. I 70 anni di Neri Pozza Editore, con l’editore Giuseppe Russo, Chiara Fenoglio, Ernesto Ferrero e Alberto Sinigaglia. Le vincitrici del nuovo Concorso Lingua Madre Jacqueline Nieder e Luisa Zhou. Gli spettacoli per bambini di Giorgio Scaramuzzino & Andra Valente e di Teresa Porcella. E dopo il successo dello scorso anno torna lo Speed date dei librai: i librai di Portici si alternano sul palco e in due minuti raccontano il loro libro e la loro libreria.


In piazza San Carlo lo Spazio Bambini propone letture, animazioni, laboratori: protagonisti i libri, gli autori e i personaggi di Lapis, editore ospite. In collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi e il Premio nazionale «Nati per leggere». I giovani reporter del Bookblog seguono gli appuntamenti di Portici di Carta e li raccontano su bookblog.salonelibro.it.



Sul palco di piazza San Carlo e tutto intorno, la musica, le discipline orientali e le animazioni del Centro Interculturale della Città di Torino. Al Gazebo Sambuy presentazioni e aperitivi musicali. E intorno, gli Alberi di Carta dai cui rami pendono libri come frutti, da raccogliere, leggere e rimettere a posto per chi viene dopo.

Otto le Passeggiate di Portici di Carta: novità, quella dedicata alle Pietre d’Inciampo e quella per Augusto Monti. Prenotazione obbligatoria a passeggiate@salonelibro.it.

E torna la «Caccia al racconto» del Concorso Nazionale Lingua Madre: chi ne trova tre differenti vince 8 biglietti per il prossimo Torino Film Festival.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Orario librerie: sabato 10-24; domenica 10-20.

Sul sito porticidicarta.it, completamente rinnovato, la storia e le foto dei dieci anni di Portici edizione per edizione.

Un libro per ri-costruire

La Città di Torino ha «adottato» Arquata del Tronto e i paesi delle Marche colpiti dal recente sisma. Assieme alla Protezione Civile e a Portici di Carta, lancia l’iniziativa Un libro per ri-costruire.

Acquista un libro a Portici di Carta. Consegnalo al corner Bambini in piazza San Carlo. Qui il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli allestisce un evento work-in-progress: un immenso dipinto ispirato ai portici torinesi e al logo della manifestazione.

Bambini e ragazzi, insegnanti, curiosi, famiglie, ma anche scrittori, giornalisti, editori e addetti ai lavori partecipano all’happening ispirato al grande logo di Portici: in piazza tutti possono dipingere e serigrafare il loro pezzo d’opera.

La carta utilizzata come supporto, sia per la scrittura sia per la pittura, è intesa come materia originaria per riconfigurare la rinascita dopo il terremoto. I libri diventano parte dell’installazione. Su ogni libro donato viene apposto uno sticker che lo renderà riconoscibile per sempre. Chiunque abbia contribuito con un libro potrà stamparsi come ricordo e portarsi via una serigrafia realizzata sul momento.

Al termine della manifestazione, tutti i libri verranno raccolti e consegnati alle biblioteche pubbliche e scolastiche danneggiate dal sisma nelle zone di Ascoli e Macerata. A consegnare simbolicamente i volumi - domenica 9 ottobre alle 19.00 sul palco di Piazza San Carlo – la Sindaca di Torino Chiara Appendino.

In collaborazione con Biblioteche civiche torinesi, Sistemi Bibliotecari Marchigiani e Aib - Associazione Italiana Biblioteche.

Umberto Eco: gli anni torinesi

Gli studi all’Università, la goliardia al Collegio Einaudi di via Galliari, la laurea in filosofia nel 1954, le prime prove di studioso, il cenacolo dei «ragazzi di via Po», la straordinaria avventura in Rai che cambiò il volto della radiotelevisione italiana. Torino è l’alma mater di Umberto Eco: città fondativa che riaffiorerà in tante sue opere nell’arco di una vita.

Al grande scrittore scomparso lo scorso 19 febbraio Portici di Carta dedica l’evento Umberto Eco, gli anni torinesi, in compagnia di amici e testimoni come Furio Colombo, Gianni Vattimo, Gianni Coscia e Mario Garavelli (che mostrerà i disegni inediti realizzati dal giovanissimo Eco studente al Liceo Plana di Alessandria), la lettura per ragazzi dai suoi Tre racconti e il viaggio nei suoi luoghi torinesi con le Passeggiate di Portici di Carta.




2006_2016, 10 anni di libri, una notte di festa per la Torino che legge

Sabato 8 dalle 21 tutti in Piazza San Carlo: Portici di Carta e Circolo dei lettori festeggiano insieme i loro primi dieci anni. Un Torino Book Pride, l’orgoglio della città del libro per eccellenza, aspettando i trent’anni del Salone Internazionale del Libro. Sul palco di piazza San Carlo dj set, musica live e parole con Andrea Bajani, Giuseppe Culicchia, Gianni Farinetti, Gian Luca Favetto, Alessandra Montrucchio, Michela Murgia, Enrico Pandiani, Alessandro Perissinotto, Luca Ragagnin, Enrico Remmert, Elena Varvello, Boosta, Duo Acosta, Ensi, GnuQuartet plays Muse, Giorgio Li Calzi, Lupita, Miriam, Perturbazione, Johnson Righeira, Federico Sirianni... E bibliotecari, librai, tutta la Torino che legge. Conducono Cinzia Poli e Filippo Solibello di Radio2. Regia di Roberto Tarasco.

L’intera serata sarà trasmessa in diretta streaming a cura di Top-IX su porticidicarta.it. e su circololettori.it.

A una festa di compleanno non possono mancare i biglietti d’auguri. Così abbiamo chiesto al pubblico di raccontare sui nostri canali social il significato di “lettura”. Questi pensieri speciali saranno proiettati sabato sera sul megaschermo in piazza San Carlo. #10diCircolo #portici16

Programma Bambini

Nel Corner in piazza San Carlo letture, incontri, laboratori per bambini da 0 a 10 anni. Gli atomi pacifisti, gli imperatori e i marziani dei Tre racconti di Umberto Eco, l’autrice Sara Marconi di Lapis Editore, letture poliglotte nelle lingue del mondo e i migliori libri del Premio Nazionale Nati per Leggere. In collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi e con i 50 volontari di Torino Rete Libri (Alternanza scuola-lavoro). Invece due spettacoli per ragazzi (C’era una volta un c’era una volta ed ora non c’era una volta più, con Giorgio Scaramuzzino e Andrea Valente, e Ma veramente… con Teresa Porcella) si tengono all’Oratorio San Filippo: meglio prenotare a off365@salonelibro.it.

I giovani cronisti di Bookblog

Di ritorno da Pordenonelegge e dal Festival di Internazionale di Ferrara – dove hanno seguito gli eventi principali con il loro notiziario online - i ragazzi del Bookblog del Salone sono a Portici di Carta. Qui racconteranno gli eventi in programma con il loro sguardo fresco e appassionato. Il Bookblog è un progetto del Salone Internazionale del Libro per l’educazione alla scrittura digitale e ai nuovi media, che coinvolge i ragazzi delle scuole superiori.

Portici di Carta in diretta streaming

Continua la collaborazione con il Consorzio Top-IX, partner tecnico di Portici di Carta. Dopo il 29° Salone Internazionale del Libro, per il quale ha diffuso in diretta streaming ben 41 incontri, Top-IX trasmetterà in diretta streaming su porticidicarta.it e registrerà integralmente gli incontri dedicati a Umberto Eco, lo Speed date dei librai e la serata 10 anni di libri, 1 notte di festa; domenica quelli con David Nicholls, Gaetano Savatteri e Stefano Benni.


Le Passeggiate di Portici di Carta. Otto itinerari in giro per la Torino degli scrittori

Ogni anno fanno sold out. Questa volta sono ben 8 itinerari proposti: itinerari guidati, a piedi, per scoprire la città che ha ispirato tanti scrittori e pagine indimenticabili. Una è sabato 8 (Augusto Monti), le altre domenica 9. In giro per Torino a caccia dei luoghi di Umberto Eco (Centro, Quadrilatero, San Salvario), Natalia Ginzburg e due autrici molto amate e da poco scomparse: Laura Mancinelli e Marina Jarre. Novità: quella dedicata ad Augusto Monti e quella attraverso le Pietre d’Inciampo. Una è dedicata ai più piccoli.

Partenza alle 10.00 dai luoghi indicati, ritorno per tutti alle 12.30 a San Filippo.
Programmi completi e mappe interattive: porticidicarta.it.
Tutto gratis, ma è obbligatoria la prenotazione: passeggiate@salonelibro.it.


Gli spettacoli del Centro Interculturale e gli Alberi di Carta

Taiji Quan, yoga, danza del ventre, djembè, pizzica, zumba, spezie dal mondo… A Portici di Carta (Gazebo Sambuy e Palco Piazza San Carlo) le proposte del Centro Interculturale della Città di Torino in occasione dell’annuale Open Day. Dal 1996 il Centro di Corso Taranto 160 offre a tutti i cittadini - nativi e migranti - opportunità di formazione interculturale, corsi, seminari, rassegne, occasioni d’incontro, dialogo e confronto.

E dagli alberi attorno al Gazebo Sambuy pendono scrigni trasparenti. Racchiudono libri che puoi leggere e riporre per chi viene dopo. Sono gli Alberi di Carta, un evento speciale ideato dall’Associazione Premio tesi di laurea su Torino con il suo presidente Giovanni Vecchione. In collaborazione con Biblioteche civiche torinesi, Associazione il Giardino Forbito e Coordinamento Gestione Verde della Città di Torino.


Caccia al racconto di Lingua Madre

Quarta edizione per la Caccia al Racconto del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, quest’anno dedicata alla collaborazione con il Torino Film Festival che premia l’autrice straniera del racconto più adatto a diventare sceneggiatura per il cinema.

Sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016 ogni bancarella – a seconda della Circoscrizione in cui ha sede la libreria - distribuisce uno degli otto racconti delle autrici di Lingua Madre. Per ogni libro acquistato, in dono un racconto. Chi si presenterà per primo con tre racconti differenti al Corner eventi (Oratorio San Filippo, via Maria Vittoria 5), vincerà 8 tagliandi omaggio per gli spettacoli del Torino Film Festival 2016 - evento inaugurale escluso - e si aggiudicherà una delle antologie di Lingua Madre (Edizioni Seb27). Informazioni e regolamento su porticidicarta.it e concorsolinguamadre.it.

Sul sito trovate tutti i dettagli e il programma completo.

Nessun commento: