venerdì 21 ottobre 2016

CHI È CONTRO LE TELECAMERE NEGLI ASILI

Care mamme mi rivolgo a voi, perchè so che a nessun altro più di voi sta a cuore la sicurezza dei propri figli.

Inizio questa petizione per chiedere che ad ogni asilo di italia vengano istallate delle telecamere di modo da poter tenere sempre sotto controllo i nostri bambini, dato che gli episodi degli ultimi tempi rivelano comportamenti poco umani da parte delle maestre. in questo modo lo potremmo prevenire, prima che tutto ciò arreca i danni all'equilibro psicologico e fisico dei nostri bambini. Voglio premettere però che non tutti gli asili sono cosi. Ma meglio prevenire che curare.
È la petizione che ha raggiunto ormai quasi 80.000 sostenitori. Eppure c'è qualcuno che dissente. È il caso de "Il libraio" che non capiamo proprio.

Ma su Il Librario una insegnante non ci sta, e ci spiace dissentire con questo a proposito di un tema delicato e molto discusso, a seguito di recenti episodi di cronaca: mamme e padri sono infatti sono molto preoccupati sulla sorte dei propri bambini lasciati soli negli asili.

Bambini in asilo - Shutterstock


Ecco cosa afferma l'insegnante mentre in verde alcune riflessioni. 

1- Sarebbe una gravissima offesa per tutti quegli insegnanti (cioè per quasi tutti gli insegnanti) che non si sognerebbero mai di alzare un dito su un bambino, e che si troverebbero a essere controllati come estranei di cui non ci si fida.


Anche nella nostra redazione ci sono insegnanti di minori: chi non ha nulla da nascondere non dovrebbe averne timore, o no? Fermo restando che le stesse telecamere possono essere un modo per dimostrare episodi in cui ci siano episodi caratteriali contro l'insegnante. 


2 - Tutti i genitori potrebbero vedere il proprio bambino. Ma anche i bambini degli altri, saltando alla grande quella privacy di cui si parla tanto. Tenete presente che potrebbero vedere anche il vostro bambino che fa i capricci, che si fa la pipì addosso, che picchia un compagnetto, che non sa fare quello che gli altri sanno fare già bene.


La telecamera potrebbe essere un ottimo deterrente per quegli insegnanti che non si comportano bene.  E potrebbe essere sorvegliata dalla direzione o da persona incaricata. Esistono addirittura dei sistemi automatici che lanciano l'allarme quando riscontrano qualche anomalia, come una accelerazione brusca. 
Le stesse telecamere potrebbero anche inviare il video ai genitori ma tarate in modo da rendere impossibile ad esempio il riconoscimento del volto permettendo però di visionare il movimento all'interno della stanza.   
Come al solito non si dovrebbe condannare la tecnologia ma l'uso che se ne fa. 


3 Sarebbe una spesa astronomica, perché significherebbe una telecamera in ogni classe, in ogni aula, in ogni laboratorio e anche nei corridoi. Un po’ come sparare a una zanzara con un cannone.


Una webcam costa poco più di 10 €: ne parliamo? 


Nessun commento: