mercoledì 26 ottobre 2016

COSA CI OFFRE OGGI IL WEB

Il web è uno straordinario strumento che mette in contatto domanda e offerta e pone a disposizione del consumatore una vasta gamma di beni e servizi. Ma siamo certi che l'Italia non sia rimasta indietro rispetto ad altre realtà europee ed extra-europee, frenata da alcuni fattori che rischiano di farci perdere preziose opportunità?



L'e-commerce è una realtà in crescita anche in Italia e il report 2016 dell'Azienda Casaleggio Associati lo ha confermato dopo aver analizzato i fattori di conversione, la facilità del processo d'acquisto e le strategie utilizzate. Ma ha anche sottolineato come l'e-commerce sia una possibilità maggiormente sfruttata dagli operatori stranieri per motivi che riguardano una diversa visione circa gli investimenti tecnologici e per le campagne pubblicitarie che attuano in maniera aggressiva e di grande impatto. I settori dell'editoria e del food stanno vivendo un momento di grande successo, ma non sono gli unici. I consumatori ordinano regali, fiori e musica digitale, chiedono finanziamenti, aprono conti correnti e, sempre attraverso la rete, iscrivono i figli a scuola: anche i professionisti dell’automotive riscontrano quotidianamente come l'utente mostri un grande interesse per la vendita online e per quelle piattaforme che offrono valutazioni di auto usate.

Forse gli italiani hanno davvero paura di investire in tecnologie e a questo problema si aggiunge la non capillare diffusione della banda larga ma sarebbe opportuno invertire questa tendenza e non lasciare che siano solo le multinazionali estere a compiere investimenti al passo con i tempi. Il nostro Paese dispone di servizi professionali di eccellenza e di un made in Italy che non teme alcuna concorrenza. L'e-commerce che investe in pubblicità e in tecnologia si fa conoscere da un pubblico sempre più vasto: sicuramente rappresenta un grande incentivo sapere che gli italiani stanno prendendo familiarità non solo con gli acquisti in rete ma anche con i servizi bancari online o quelli inerenti al pagamento del bollo auto. 

Anche se coloro che comprano sul web non rappresentano una percentuale altissima, si rivelano però estremamente soddisfatti degli acquisti fatti e dei servizi ottenuti. Il profilo di chi acquista in rete corrisponde ad un consumatore giovane o dal reddito medio-alto che fa acquisti nei settori del turismo, della moda e dell'elettronica. Non mancano gli appassionati di scommesse online. Se per chi scommette la motivazione è data dalla comodità di non uscire per recarsi nel negozio, per altre tipologie di acquisti è il prezzo, spesso inferiore, che spinge a cercare il prodotto online. Alcuni dati indicano che il consumatore, dopo aver effettuato la ricerca online, a volte compie l'acquisto nel negozio fisico: questo dovrebbe spingere ad investire nella rete anche chi dispone di un esercizio e chi offre un servizio professionale. La grande disponibilità di tablet e di smartphone ha determinato il sorpasso di questi device nei confronti del computer: sono più di 16 milioni gli utenti che utilizzano il mobile nelle fasi di pre e postvendita. Investimenti in App dedicate aiuteranno l' e-commerce a fidelizzare il cliente sempre più connesso e ad aumentare le conversioni.

Nessun commento: