mercoledì 21 settembre 2016

A TORINO UN FRUTTO PER LA RICERCA DELLA CIA DI CANDIOLO

Torna "Un frutto per la Ricerca", l'iniziativa della Cia - Agricoltori Italiani a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro di Candiolo (Torino). Allegra Agnelli: iniziativa che sensibilizza su stile vita sano





Sabato 24 e domenica 25 settembre sarà infatti possibile acquistare cestini di frutta fresca nelle piazze di Torino, il cui ricavato andrà alla Fondazione di Candiolo per la Ricerca sul Cancro.

L'iniziativa solidale, che ha debuttato l'anno scorso, quest'anno si svolge in concomitanza con "Terra Madre Salone del Gusto" e potrà contare su un punto di distribuzione anche all'interno del Parco del Valentino, cuore pulsante dell'evento di Slow Food.

"E un'iniziativa importante non solo perché ci aiuta concretamente nella battaglia contro il cancro, ma anche perché sensibilizza le persone ad adottare un sano stile di vita, che rappresenta un primo baluardo contro questa malattia. Siamo grati alla Cia-Agricoltori Italiani per il suo rinnovato sostegno all'Istituto di Candiolo e siamo certi che i torinesi risponderanno con la consueta generosità. In questi anni le cure contro il cancro hanno fatto grandi passi avanti, ma la strada per sconfiggere questa malattia è ancora lunga" ha detto Allegra Agnelli, presidente Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro - Onlus.

"Per la prima volta 'Un frutto per la Ricerca' approda all'interno del Salone del Gusto e crediamo si tratti di una novità importante perché l'attenzione ad una corretta alimentazione non può che partire dalla scelta quotidiana per la nostra tavola di prodotti di qualità in grado di garantire anche la remunerazione corretta dell'agricoltore, come il movimento di Slow Food ha sempre sostenuto" ha fatto notare Roberto Barbero, presidente di Cia - Agricoltori Italiani di Torino

Inoltre nelle giornate di giovedì 22, venerdì 23, lunedì 26 e martedì 27 settembre, a partire dalle ore 10, saranno allestiti due punti di distribuzione all'interno dell'Istituto di Candiolo e presso il patronato INAC-CIA di Torino, in via Onorato Vigliani 123.

L'offerta minima per ogni confezione da 1 kg di frutta assortita (mele, pere e prugne) sarà di 10 euro.

Nessun commento: