giovedì 26 maggio 2016

AVVIO ALL'IMPRENDITORIALITÀ PER STUDENTI DELLE SCUOLE SUPERIORI

L’Incubatore d’Imprese dell’Università di Torino è partner tecnico per il Piemonte.

Avvio all'imprenditorialità per studenti delle scuole superiori - Shutterstock


Domani venerdì 27 maggio dalle ore 9.00 alle 18.00, in zona Lingotto, nel piazzale antistante Eataly (via Nizza 230), si svolge la fase finale di Impresa in azioneil programma di educazione all’autoimprenditorialità dedicato agli studenti delle superiori per creare una mini-impresa che opera sul territorio stimolando l’innovazione e la creatività dei più giovani.


2i3T Incubatore d’Imprese dell’Università di Torino è partner tecnico sul territorio piemontese per lo sviluppo del programma, che per l’a.s. 2015/16 ha coinvolto circa 200 studenti di sei istituti.

IISS BALDESSANO ROCCATI 
Carmagnola
Istituto professionale
ind. Servizi commerciali
I.I.S. PARODI 
Acqui Terme
Liceo delle scienze umane 
A. Monti 
Asti
Liceo delle sciente umane
ind. Economico-sociale
Istituto Internazionale EDOARDO AGNELLI
Torino
Istituto tecnico ind.
Meccanica, meccatronica ed energia
LICEO MARIA  AUSILIATRICE
Torino
Liceo delle sciente umane
 ind. Economico-sociale
IIS Majorana
Torino
Liceo Scientifico
e Istituto Tecnico 


L’iniziativa - promossa da Junior Achievement (JA), organizzazione non profit che offre percorsi di imprenditorialità a oltre 280.000 studenti all’anno solo in Europa - consente di sviluppare competenze e attitudini imprenditoriali attraverso una didattica basata sull’imparare facendo (learning by doing) che offre gli strumenti per trasformare una semplice idea in un’impresa concreta operante sul mercato. 

Il 27 maggio i team di studenti avranno a disposizione una zona espositiva per far conoscere al pubblico il prodotto sviluppato nell’ambito del progetto, e una giuria di esperti premierà la migliore idea di impresa, che parteciperà alla finale nazionale prevista per il 6 giugno a Milano.  

Durante la premiazione è prevista una tavola rotonda in cui verranno coinvolti gli stakeholder del territorio per una riflessione su questa esperienza e l’organizzazione delle attività per la prossima edizione, che si propone di coinvolgere un numero maggiori di istituti e studenti. 

2i3T da tempo si proponeva l’obiettivo di coinvolgere le scuole superiori comunicando i temi dell’imprenditorialità, per far si che i ragazzi considerino anche l’avvio di una nuova impresa come un’opzione per la futura occupazione. Riteniamo che la possibilità di proporre e seguire lo sviluppo di un proprio progetto d’impresa possa essere per gli studenti un utile strumento per combattere la dispersione scolastica, sperimentando un contesto lavorativo molto simile a quello reale, in cui devono creare un’organizzazione che sviluppi un proprio prodotto ed interfacciarsi con un mercato. – afferma Silvio Aime, Presidente dell’Incubatore 2i3T e Vice Rettore alla Ricerca dell’Università di Torino- I temi dell’imprenditorialità sono sempre più sentiti anche a livello di formazione universitaria ed oggi l’Ateneo può contare sull’Incubatore non solo come strumento di Trasferimento di conoscenza  e come supporto alla realizzazione degli obiettivi della Terza Missione ma  anche come  elemento di attrattività verso il sistema degli studenti, delle imprese e degli investitori“.

Impresa in azione è un programma sviluppato da più di 10 anni nelle scuole superiori di tutta Italia e accreditato tra i percorsi di alternanza scuola-lavoro proposti dal MIUR.

Per informazioni: 

Nessun commento: