martedì 5 aprile 2016

SCETTICI E INFORMATI: IN RICORDO DI ENRICO BELLONE

Le sfide della modernità, dai robot all’informazione online



Venerdì 15 aprile alle 17.30 la città di Tortona celebrerà il suo concittadino Enrico Bellone, a cinque anni dalla sua scomparsa, con la conferenza dal titolo Scettici e informati – Le sfide della modernità, dai robot all’informazione online. 


L’evento in ricordo di Bellone, storico della scienza e figura intellettuale di fama internazionale, giunge così alla sua terza edizione e, come negli anni precedenti, conferma la presenza di relatori di alto livello nel panorama della ricerca e della comunicazione scientifica nazionale. Interverranno infatti Giorgio Metta, vicedirettore scientifico dell'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova e “papà” del noto robot umanoide iCub, e Marco Cattaneo, direttore de Le Scienze. L’evento è organizzato dalla Fondazione Luigi Longo di Alessandria, con il patrocinio del Comune di Tortona, della Fondazione CRT, del Parco Scientifico e Tecnologico in Valle Scrivia, e dell’Associazione Ex Allievi del Liceo Giuseppe Peano.

I due relatori parleranno di temi centrali nel rapporto fra scienza e società al giorno d’oggi, alla luce delle nuove opportunità e delle nuove sfide che il progresso tecnologico ci presenta. Da sogno fantascientifico la robotica sta sempre più diventando una realtà concreta, nella quale il nostro paese gioca un ruolo di primo piano. Nei laboratori italiani e internazionali prendono forma robot dalle più svariate forme, inclusi quelli con sembianze umane, in grado di manipolare oggetti e simulare espressioni facciali. Il loro impiego potrà portare grandi vantaggi in molti ambiti ma solleva anche timori che non possono essere trascurati.

In un simile contesto, la comunicazione della scienza acquista un ruolo di grande importanza, sia per far comprendere la rilevanza scientifica di simili progetti, sia per garantire la necessaria trasparenza sulle implicazioni sociali, economiche ed etiche che la rivoluzione dei robot comporterebbe. 

Ma anche la comunicazione ha le sue sfide da affrontare. Nell’era di internet e dei social media, la diffusione di notizie false e teorie infondate sta diventando un problema sempre più rilevante. Soprattutto alla luce degli studi più recenti sulle dinamiche di informazione online, dai quali emerge una diffusa tendenza alla radicalizzazione delle idee, spesso a prescindere dalla veridicità dei contenuti su cui si poggiano.

Gli intrecci fra ricerca e comunicazione, fra etica e innovazione, fra scienza e società, costituiranno quindi l’asse portante sul quale Giorgio Metta e Marco Cattaneo si confronteranno e discuteranno con il pubblico presente all’evento.

Umanoidi e umani, tra paure e opportunità
Giorgio Metta

L’era della disinformazione
Marco Cattaneo




Nessun commento: