martedì 5 aprile 2016

GIORNALISMO PSEUDOSCIENTIFICO

Disinformazione e sensazionalismo tra media e web


A pochi mesi dalla presentazione del libro Vaccini, complotti pseudoscienza,  ieri mattina, a Roma, è tornato Piero Angela, che ha presentato presso l’Aula Sabatino Moscati della Macroarea di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata”, insieme ai coautori Cristina Da Rold e Marco C. Mastrolorenzi, il libro “Giornalismo Pseudoscientifico“, pubblicato da C1V Edizioni.

Ogni giorno assistiamo a come determinate notizie facciamo il giro del web, trasformandosi da un utente all’altro o peggio, da un giornalista all’altro, come una sorta di leggenda metropolitana, dove ognuno è certo di aver letto qualcosa, dimenticando la fonte. Informazioni terroristiche, scientificamente infondate, l'utilizzo ideologico della scienza, notizie sensazionalistiche corrono da una parte all’altra della rete alla velocità di un click.


In quante occasioni in un dibattito si dà spazio, per una sorta di falsa parcondicio, a posizioni contrastanti assegnando loro una dignità paritaria, senza considerare che l’una è davvero fondata scientificamente e l’altra è priva di studi. E quante volte leggiamo titoli in cui sembra che una scoperta scientifica sia decisiva (come ad esempio una determinata cura) per poi accorgersi che trattasi solo di un dato preliminare di laboratorio?

Notizie troppo belle per essere vere, dati scientifici selezionati ad hoc, largo spazio a pseudoscienziati, interviste tra scienza e fantascienza e altro.

È intervenuto il Magnifico Rettore Giuseppe Novelli. Dopo i saluti portati dalla Professoressa Marina Formica (Coordinatrice della Macroarea di Lettere e Filosofia), dal Professor Emore Paoli (Direttore del Dipartimento di Studi Letterari, Filosofici e di Storia dell’Arte) e dal Professor Franco Salvatori (Direttore del Dipartimento di Storia, Patrimonio Culturale, Formazione e Società), con la conduzione del Professor Rino Caputo (Delegato del Rettore per la Cultura), si sono uniti alla discussione la Professoressa Barbara Continenza, la Professoressa Claudia Hassan, la Professoressa Carmela Morabito, il Professor Lorenzo Perilli, il Dott. Armando de Vincentiis (psicologo, consulente CICAP e Direttore della Collana Scientia et Causa), Cinzia Tocci (editore C1V Edizioni). 

Ha preso inoltre parte al dibattito, in collegamento skype, anche Erika Artabella, protagonista di uno dei più spettacolari eventi ritenuti miracolosi riportati da tv e web attribuiti al noto esorcista padre La Grua, che ha raccontato la sua reale esperienza.   Dopo il successo della conferenza “Vaccini, complotti e pseudoscienza” dello scorso 16 dicembre, dove è intervenuto in tema di pseudoscienza e disinformazione scientifica alla presentazione del primo volume della Collana Scientia et Causa, Piero Angela ha presentato ieri con C1V Edizioni all’Università di Roma “Tor Vergata”, il testo “Giornalismo Pseudoscientifico“, insieme a Cristina Da Rold, giornalista scientifica e Marco C. Mastrolorenzi semiologo, divulgatore scientifico. 


GLI AUTORI 

Piero Angela, divulgatore scientifico, giornalista, scrittore e conduttore televisivo.

Cristina Da Rold, giornailsta scientifica freelance (l’Espresso, Oggiscienza, Scienza in Rete, StartupItalia e Wired, in precedenza anche per Il fatto alimentare, L’Unità, Mente e Cervello, Micron, pagina99, PJ magazine, Sapere, Science on the net), fa parte del board di datajournalism.it, collabora per il datajournalism/social media con l’Ufficio Italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO/Europe) nell’ambito dei progetti RHN e Small Countries Initiative. Collabora nell'ambito comunicazione con l’Ufficio Italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e con la società di comunicazione scientifica Zadig di Milano.

Marco Cappadonia Mastrolorenzi, semiologo del testo e docente di Letteratura Italiana, ha pubblicato saggi di critica letteraria in riviste specializzate come «Il 996» e «Letteratura e società», scrive e collabora per alcune riviste cartacee e telematiche, tra cui "LucidaMente", "Fili d'Aquilone" e "Query", si occupa di critica letteraria e divulgazione scientifica.

Nessun commento: