venerdì 15 aprile 2016

ADDIO A "MIND THE GAP": È MORTO PHIL SAYER, VOCE STORICA DELLA METRO DI LONDRA

Londra dice addio all'uomo che ha dato voce all'avvertimento 'Mind the gap' (in inglese Attenzione al vuoto)  della metropolitana, frase che è diventata un simbolo della capitale e che campeggia sui suoi gadget e souvenir. A pronunciarla era l'ex speaker della Bbc Phil Sayer, morto di cancro a 62 anni.

Quando si arriva a Londra intatti sono due le cose che ti colpiscono, da qualche decennio: la prima sono le scritte che campeggiano sull'asfalto delle strade per non essere investiti: ad ogni semaforo sull’asfalto potrete notare le scritte “look right” o “look left” che vi aiuteranno a non rischiare la vita ad ogni incrocio. A Londra infatti i sensi di marcia sono invertiti.

La seconda la  frase che per decenni ha avvertito i pendolari e i viaggiatori di fare attenzione allo spazio fra l'uscita del vagone e il marciapiede della piattaforma della Northern Line.   Fu introdotta nel 1969 per avvertire i passeggeri dello spazio presente in alcune stazioni fra la banchina e le porte del treno.




La frase "Mind the gap" fu coniata intorno al 1968 allorché i guidatori della metro e gli assistenti nelle stazioni iniziarono ad essere stanchi di dover avvertire frequentemente i passeggeri dello spazio presente tra il treno e la banchina. L'amministrazione della metropolitana, scelse di impiegare una nuova tecnologia, la registrazione digitale, per poter avere un annuncio preregistrato da diffondere ogni qualvolta fosse necessario: Tuttavia i sistemi di memoria digitale allora in uso, oltre ad essere molto costosi, erano poco capaci: pertanto la frase doveva essere molto breve.
a frase è diventata così famosa da essere spesso stampata anche su souvenir e gadget turistici londinesi.

Phil Sayer


Ad annunciare la morte di Sayer è stata ieri la moglie, Elinor Hamilton, sulla pagina Facebook che la coppia condivideva. "Phil Sayer, la voce della ragione, della radio e delle ferrovie, sposo amato, padre, nonno, fratello, zio e amico. Ci dispiace informarvi che il suo servizio termina qui", ha scritto Hamilton, facendo riferimento ai messaggi che Sayer aveva registrato. Negli anni '80, dopo avere lasciato la Bbc, Sayer aveva aperto la propria compagnia di speakeraggio e doppiaggio, a cui fu affidata la registrazione degli avvisi di sicurezza della metropolitana e dei treni britannici. Tra essi anche l'avviso che lo ha fatto conoscere a tutto il mondo ed è diventato un vero e proprio simbolo della 'Tube'.


Nessun commento: