giovedì 12 novembre 2015

USURA BANCARIA: LA SOLUZIONE DI SDL CENTROSTUDI È NELL'ECONOMETRIA

Tassi superiori al consentito e altre irregolarità nel conto corrente. La scoperta è stata fatta da alcuni imprenditori grazie all'aiuto di una società di Brescia: SDL Centrostudi La stessa che in questi anni ha investito sulla realizzazione di un software econometrico che aiuta a "smascherare" gli illeciti bancari. Un'arma in più per correntisti, risparmiatori e imprenditori vittime di anatocismo e usura. 


anatocismo bancario usura sdl centrostudi
Difendersi da illeciti bancari - shutterstock 


La Fondazione SDL ha esaminato oltre 46.000 conti correnti in capo a 14 mila imprese, per un complesso di 125 mila addetti: si scopre che il 99% dei conti correnti presenta anomalie, il 71% tassi di interesse superiori alla soglia di usura, e che ogni 100 euro un’alta percentuale non era dovuta.
In molti casi si tratta di anatocismo, ovvero l'applicazione di interessi sugli interessi maturati, che fanno crescere il debito verso la banca. E i clienti non se accorgono.

Cominciamo con il dire che l’usura bancaria è un reato penale, anche se 90% delle volte rimane materia civilistica.  La Legge stabilisce il limite oltre il quale gli interessi sono sempre usurari.
Se avete un conto corrente, avete ottenuto un prestito, un credito personale (es. finalizzato all'acquisto rateale), un muuo, un prestito contro cessione del quinto dello stipendio ecc. ecc. forse non lo sapete ma potreste pagare più interessi sulle somme prestate di quanto non sia lecito.  

Negli ultimi mesi sono state emesse in Italia diverse condanne ottenute attraverso sentenze e ordinanze nei confronti di banche e istituti di credito che hanno praticato l’anatocismo. SDL Centrostudi pubblica tra l'altro tutte le sentenze delle controversie che sostiene per i propri clienti e offre analisi gratuita delle anomalie finanziarie su conti correnti, mutui, leasing, derivati e atti impositivi. Potete anche scaricare l'App gratuita per essere costantemente aggiornati. 
L'intervista a una imprenditrice, Daniela Bariselli, che racconta la sua esperienza e la sua battaglia contro gli illeciti bancari. 



Eppure la procedura per un calcolo econometrico non è un segreto e dovrebbe essere uguale per tutti, cosa fa la differenza? Lo chiediamo a SDL Centrostudi, che ha elaborato un sistema di calcolo specifico che non solo rende questo strumento di analisi più attendibile, ma anche più veloce ed economico. 


L'econometria ha a che fare con l'economia e la statistica. Si può affermare che l'econometria sia la scienza che sottopone a verifica le teorie economiche, oppure si può anche definire l'econometria come un insieme di strumenti matematico-statistici utili per prevedere valori futuri di variabili economiche. In che modo l'econometria c'entra con le perizie "econometriche"? Non si tratta di perizie di parte che servono per analizzare un rapporto banca-cliente, al fine di verificare se la banca ha rispettato (oppure no) la legge?

L'econometria è oggi considerata una disciplina separata rispetto alla statistica poiché si concentra sulla raccolta ed analisi di dati non sperimentali, cioè di dati non raccolti tramite esperimenti. Nel corso del tempo l'econometria ha preso in prestito molto dalla statistica. 

Un'analisi econometrica è, nella più immediata delle definizioni, un confronto tra un modello economico e l'evidenza empirica.

La perizia econometrica è lo strumento necessario per poter verificare, attraverso calcoli matematici, il totale degli interessi pagati dal clienti e verificare se l’istituto di credito ha applicato interessi ultralegali o anatocistici ed effettuare un ricalcolo al fine di quantificare l’eventuale risarcimento.



Il termine (perizie) "econometriche" è forse usato per indicare che si tratta di misure economiche? D'altronde per verificare se un tasso bancario ha superato la soglia dell'usura occorre effettuare una misurazione e un confronto... Infatti, in generale, le banche non commettono errori di conteggio, ma bensì "errori di diritto", ovvero violazioni di norme del diritto bancario.

La perizia econometrica è supportata anche da riferimenti giuridici: infatti oltre a verificare se l’istituto di credito ha applicato interessi ultralegali o anatocistici nella perizia si analizza anche la violazione di principi giuridici utilizzando come parametro di riferimento le sentenze della Corte di Cassazione emesse a contestazione delle violazioni commesse dagli istituti di credito. Dalle normative specifiche in materia bancaria e dalla giurisprudenza generatasi è possibile desumere formule matematiche finanziarie e calcoli econometrici da poter inserire nei fogli di calcolo che compongono il software.

software sdl centrostudi perizia
Calcoli econometrici - perizia Sdl Centrostudi - Shutterstock


Una "perizia econometrica" o "consulenza tecnica di parte" è un lavoro piuttosto complesso, lungo e articolato. In che modo può essere realizzato da un software? Come è possibile standardizzare, uniformare e comprimere tante informazioni diverse in un unico algoritmo? Anche solo una preanalisi di un rapporto banca-cliente, se svolta senza software, richiede almeno mezza giornata di lavoro... In che modo tale preanalisi può essere offerta gratis?

Per poter eseguire le perizie econometriche è possibile utilizzare un software all’interno del quale vengono inseriti i dati estrapolati dai documenti (estratti conto e contratti) inviati dai clienti per effettuare i calcoli matematici necessari per conteggiare gli interessi pagati o evidenziare ulteriori illeciti nonché ricalcolare il danno patito. Non si può immaginare che un unico algoritmo possa concentrare in se tutti i possibili e necessari calcoli, ma un insieme di calcoli algoritmici (e matematici in genere) possono concorrere alle rilevazioni delle anomalie ricercate. L’inserimento dei dati è manuale e viene svolto da collaboratori aziendali formati per questo specifico lavoro , nel caso di SDL Centrostudi Spa la redazione della preanalisi (che è il documento che precede l’emissione della perizia) viene reso ai cliente a titolo non oneroso in quanto alla base della filosofia aziendale c’è l’educazione al credito. Solo dopo che il cliente ha capito che la preanalisi evidenzia determinate anomalie, che procedendo ad una perizia econometrica di parte potrà tutelare i propri interessi nelle opportune sedi e conscio dei rischi relativi all’attivazione di una causa risarcitoria (anche se vi è copertura assicurativa) allora può procedere a conferire l’incarico per la redazione dell’elaborato peritale.



In che modo vengono imputati i dati nel software? Ad esempio, fa differenza se si dispone di documenti cartacei, piuttosto che di file pdf?

I documenti che il cliente fornisce possono arrivare in formato cartaceo o in file PDF o una volta individuati i dati necessari vengono inseriti manualmente in un foglio di calcolo. Si preferisce comunque ottenere delle fotocopie da parte del cliente perché risultano più gestibili nella loro riordinazione e lettura per imputazione dati.


In base a quali precise regole lavora il software? Come vengono gestite situazioni diverse come i tanti tipi di prodotti finanziari offerti da una banca? In che forma vengono elaborati i risultati?

SDL Centrostudi dispone di differenti software per la rilevazione degli illeciti da evidenziare nelle preanalisi, rimane inteso che la verifica dei dati imputati, la valutazione finale, così come la redazione della perizia sono di esclusiva competenza del perito nominato .

I software di calcolo sono peraltro usati in processi informatici che regolano l’amministrazione, la produzione e il reparto commerciale. Si è creato un gestionale molto complesso e altresì preciso dove i vari fogli di calcolo sono richiamati con servizi web dedicati a completamento di processi strutturati.



I risultati del software sono deterministici o probabilistici? Se sono deterministici, sulla base di quali algoritmi si basano? Se sono probabilistici, quale distribuzione di probabilità presuppongono e quale livello di confidenza considerano?

I software di SDL Centrostudi sono deterministici poiché all’interno dei fogli di calcolo vengono inseriti i dati estrapolati dai documenti forniti dai clienti: 
  • dagli scalari trimestrali per i conti correnti 
  • dal contratto e/o quietanze di pagamento per i contratti di mutuo e leasing. 
Si basano su algoritmi evidenziati da leggi in materia finanziaria che vengono altresì confrontati con ulteriori interpretazioni giurisprudenziali al fine di tutelare al meglio gli interessi del cliente.


PER APPROFONDIRE
UN VADEMECUM PER DIFENDERSI DALLE BANCHE

Nessun commento: