mercoledì 25 novembre 2015

NON SPOSARE UN UOMO VIOLENTO: GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

RICONOSCI LA VIOLENZA 


In occasione del 25 novembre, Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza contro le donne indetta dall'ONU, il Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio ha adottato la campagna “Riconosci la violenza”. La campagna è stata realizzata gratuitamente da un gruppo di professioniste da sempre impegnate su questi temi.

Il significato è chiaro: le donne devono trovare il coraggio di abbandonare la maschera forzata di accettazione e accondiscendenza che spesso vengono costrette ad indossare, devono uscire dal finto abbraccio protettivo dei loro compagni violenti, e capire con chi hanno a che fare già alla prima avvisaglia di violenza.

È un invito a guardare meglio, più lucidamente, chi si ha accanto. Ogni immagine è accompagnata poi da diversi titoli che nella loro semplicità mirano a fornire consigli concreti su come prevenire e reagire di fronte ai primi segni di violenza.

Questi sono i titoli:
  • “Hai un solo modo per cambiare un fidanzato violento. Cambiare fidanzato”. 
  • “Non sposare un uomo violento. I bambini imparano in fretta”. 
  • “Un violento non merita il tuo amore. Merita una denuncia”. 
  • “Gli schiaffi sono schiaffi. Scambiarli per amore può farti molto male”. 

Il servizio telefonico 1522 rappresenta lo snodo operativo delle attività di contrasto alla violenza di genere e stalking. Ponendosi alla base della metodologia del lavoro "di rete", assume il ruolo di strumento tecnico operativo di supporto alle azioni realizzate dalle reti antiviolenza locali, chiamate a contrastare il fenomeno della violenza di genere, garantendone, al contempo, i necessari raccordi tra le Amministrazioni Centrali competenti nel campo giudiziario, sociale, sanitario, della sicurezza e dell'ordine pubblico.

La Mappatura è lo strumento principale ad uso delle operatrici del call center in relazione all’offerta di risposte concrete agli utenti che si rivolgono al 1522 attraverso l’indicazione dei servizi operanti a livello territoriale
I servizi della mappatura collegati al servizio di pubblica utilità 1522 sono:
Centri antiviolenza e servizi specializzati
Consultori pubblici
Servizi sociali di base (dei comuni capoluogo)
Aziende sanitarie locali
Aziende ospedaliere pubbliche
Consigliere di parità
Caritas diocesane
Numeri pubblici di emergenza (112, 113, 118)
Pronto soccorso con specifici percorsi rosa per le donne vittime di violenza
Associazioni di donne o servizi specializzati contro la violenza verso straniere
Servizi/sportelli per lo stalking

Mappa dei centri antiviolenza e delle case rifugio in Italia

Per richiedere chiarimenti e informazioni si può inviare un'email a: violenza.po@governo.it



Nessun commento: