lunedì 23 novembre 2015

L’UNIVERSITÀ POPOLARE DEGLI STUDI DI MILANO SOSTIENE GIOVEDìSCIENZA 2015

L’Università Popolare degli Studi di Milano sostiene il Premio Ricercatori (5ª edizione) promosso dai GiovedìScienza: un riconoscimento per la divulgazione scientifica rivolto ai ricercatori under 35 che abbiano ottenuto risultati rilevanti operando in una istituzione di Ricerca in Piemonte. 

I GiovedìScienza sono un esempio di autorevolezza, grazie alla capacità di attrarre a Torino esperti di fama mondiale, e sono da oltre trent’anni l’istituzione che meglio ha saputo coinvolgere il grande pubblico, attraverso spettacoli teatrali, dimostrazioni ed esperimenti di grande impatto emotivo. 

Proprio per questo il Polo scientifico dell’Università Popolare degli Studi di Milano, che da oltre un secolo di storia persegue le stesse finalità crede di poter contribuire ad un mondo migliore lavorando ed applicando costantemente le proprie risorse, concedendo così un’opportunità anche a chi non ne ha avute.

Mezzo milione di spettatori ‘in poltrona’, a cui si aggiungono gli oltre 550mila del web, 430 incontri per un totale di 650 ore di scienza-spettacolo e 500 relatori.

QUI IL PROGRAMMA 

GiovedìScienza festeggia con questi numeri il traguardo dei 30 anni, presentando la nuova edizione di incontri dedicati alla scienza e ai suoi protagonisti: Piero Angela, Mauro Salizzoni, Amalia Ercoli Finzi, Piergiorgio Odifreddi, sono solo alcuni degli ospiti che si confronteranno con il pubblico sulle grandi sfide del futuro.

E siccome la sostenibilità rappresenta un elemento centrale, un valore trasversale che è sempre presente negli eventi dei GiovedìScienza, come quest’anno lo è stato Expo 2015, l’Università Popolare degli Studi di Milano è lieta di annunciare il nuovo Corso di Studi in Interior Design Ecosostenibile, in partenza durante l’anno accademico 2015-2016 e che è il risultato di un processo integrato tra design, architettura e scienza.


IL CORSO “INTERIOR DESIGN ECOSOSTENIBILE” 

Dalla progettazione di piccoli oggetti di utilizzo quotidiano alla realizzazioni di aree urbane, il design sostenibile trova applicazioni in numerosi settori: architettura, architettura del paesaggio, design urbano, progettazione urbanistica, ingegneria, graphic design, industrial design, interior design e fashion design. 

A dx alcuni docenti del corso di Interior Design Ecosostenibile 
L’obiettivo del design sostenibile è l’eliminazione o la riduzione degli effetti negativi sull’ambiente nella produzione industriale, attraverso una progettazione attenta alle tematiche ambientali. Attraverso l’utilizzo di risorse, materiali e processi produttivi rinnovabili, si ottiene un minor impatto nell’ambiente naturale.

Il corso, della durata annuale, con possibilità full immersion intensivo in sei mesi, è rivolto a chiunque intenda intraprendere una carriera come interior designer con conoscenze nell’ecosostenibilità dei materiali e dei processi e intenda farlo in un tempo extralavorativo, grazie alla frequenza flessibile (aula / teledidattica) che consente di acquisire tutte le competenze necessarie. Tutto il corso, compresi i seminari, potrà essere seguito nelle aule di Torino e Milano oppure facoltativamente per via teledidattica a distanza. 


PATROCINI 

Neò | Natura su misura: studio di architettura del paesaggio con sede a Torino, progetta e realizza spazi verdi, pubblici e privati. Fornirà parte della docenza del corso


presentazione 
GiovedìScienza 30°edizione

Conferenza stampa

martedì 24 novembre - ore 11.00

Aula Magna del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi

Università degli Studi di Torino

Via Accademia Albertina 13, Torino


Appuntamento dal 26 novembre al 17 marzo alla storica sede del Teatro Colosseo, a cui si aggiungono quest’anno l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico di Torino, dove la ricerca è di casa.


Intervengono:

Fiorenzo Alfieri, Presidente dell’Associazione CentroScienza Onlus
Fiorella Altruda, Presidente del Comitato Scientifico dell’Ass. CentroScienza Onlus
Piero Bianucci, giornalista scientifico
Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università degli Studi di Torino
Marco Gilli, Rettore del Politecnico di Torino

Nessun commento: