martedì 24 novembre 2015

GLOBAL SUMMIT LOGISTICS 2015

Wärtsilä e Overlog: warehouse management system  a servizio dei grandi impianti




Solo un software gestione magazzino d’eccellenza riesce a gestire con la massima efficienza i processi di un’azienda multinazionale che devono unire il rigore produttivo richiesto dal settore da un lato e la massima flessibilità operativa dall’altro.

È il caso di Wärtsilä e Overlog, la cui case study è presentata al Global Summit Logistics 2015 dall’amministratore di Overlog Marco Crasnich e da Alessandro Savastano, Logistic Manager di Wärtsilä.

Wärtsilä Italia fa parte della società finlandese Wärtsilä Corporation, leader nella fornitura di soluzioni per la generazione di energia per l’intero ciclo di vita degli impianti del settore marino e terrestre. Overlog è l’azienda friulana che sviluppa sistemi avanzati per la gestione dei flussi di magazzino.



Con un approccio totalmente su misura “taylor made”, Overlog ha creato un warehouse management system per organizzare tutti i flussi informativi, ottimizzare i processi di magazzino ed aumentarne l’efficienza in base alle specifiche esigenza della produzione “speciale” dei motori Wärtsilä caratterizzata da un’accentuata delocalizzazione dei team di lavoro che si dividono tra Svezia, Italia e India.


Basti pensare che lo stabilimento di produzione di Trieste - 550.000 metri quadrati di cui 155.000 coperti - è il più grande impianto per la produzione di motori del Gruppo Wärtsilä che, solo in Italia, ha uffici a Milano e nei centri di assistenza dislocati nei porti di Genova, Napoli e Taranto e dà lavoro a circa 1.300 persone.



I processi standard di una multinazionale affiancati al rigore produttivo del settore ed una delocalizzazione del team di lavoro richiedono flessibilità operativa e sistemi informativi in grado di soddisfarla.

Da qui nasce la collaborazione con Overlog azienda che con un approccio “taylor made” (fatto su misura) ha realizzato flussi informativi specifici per gestire processi di magazzino peculiari in grado di asservire la produzione “speciale” dei motori Wartsila.
“Abbiamo implementato diverse funzionalità operative e sviluppato cruscotti di analisi personalizzati in modo da gestire e controllare i diversi flussi di magazzino(Kanban, Kit, magazzino automatico, cross docking); - spiega Crasnich – in tal modo il nostro sistema garantisce l’integrazione puntuale con tutti i sistemi gestionali internazionali del gruppo Wärtsilä. In più la tracciabilità è totale in ogni fase del processo”.
Vista la complessità dei flussi è stato condiviso un approccio a fasi per l’implementazione del WMS di Overlog SLIM2k: la prima fase del warehouse management system, partita ad aprile 2015, prevede la gestione della tracciabilità della merce e il controllo delle giacenze e delle attività, mentre la seconda è stata sviluppata per garantire l’ottimizzazione dei flussi, in particolare modo quelli di prelievo e versamento.

Nessun commento: