domenica 8 novembre 2015

AL PLANETARIO DI TORINO INCONTRO CON L'ASTRONAUTA MAURIZIO CHELI

"Tutto in un istante" è il libro dell'astronauta italiano Maurizio Cheli che sarà presentato mercoledì 11 novembre a Pino Torinese (TO), alle ore 20.30, presso InfiniTo, Planetario di Torino. L'astronauta, incontrerà il pubblico raccontando la sua esperienza. 

È uscito a Maggio del 2015 “Tutto in un Istante”, il primo libro firmato dall’astronauta Maurizio Cheli con le note di Marianne Merchez. 

L’opera illustra, con modalità analitica, il significato più profondo del percorso evolutivo dell’autore e sottende il valore e l’impegno di una vita, profusi per il raggiungimento dei propri obiettivi, ideali e sogni. 

Attraverso il titolo “Tutto in un istante”, Cheli esprime il significato intrinseco del libro, dove è sempre l’attimo decisionale che cambia il percorso e il destino di ogni vita. 

È uno shot da bere, in questo caso da leggere, tutto d’un fiato, dove il lettore si perde in un dedalo di emozioni, ricordi, aneddoti, sacrifici, riconoscimenti e, a volte, anche sconfitte; tutte situazioni volte al successo di una blasonata carriera, e che l’autore racconta con magistrale semplicità. 

Un viaggio vibrante tra il più etereo dei quattro elementi: l’aria, vissuta in tutte le sue varianti, prima quella percettibile e più vicina a noi, attraverso l’esperienza in Aeronautica militare, poi con tutta la spettacolarità dello spazio a bordo dello Shuttle Colombia, nel 1996, successivamente come pilota collaudatore del più moderno caccia europeo, ed ora in veste di imprenditore per la progettazione di performanti aerei da turismo e sportivi. Un libro che invita a leggere un pubblico eterogeneo, curioso di scoprire attraverso una singolare esperienza di vita, le proprie potenzialità e risvegliare la volontà di rimettersi in gioco per realizzare i propri sogni.

Maurizio Cheli nasce a Modena, il 4 maggio 1959. Nel 1978 entra all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli dove consegue la Laurea in Scienze Aeronautiche. Nel 1983 ottiene l’incarico di pilota operativo da ricognizione sul celebre F-104G e nel 1988 si classifica primo del corso all’Empire Test Pilot’s School di Boscombe Down, nel Regno Unito, diventando così pilota collaudatore sperimentatore di velivoli ad alte prestazioni. Nel 1996 a bordo dello Space Shuttle Columbia partecipa alla missione STS-75 Tethered Satellite in cui ricopre, primo italiano, il ruolo di Mission Specialist. Nello stesso anno viene assunto da Alenia Aeronautica e ottiene l’incarico di Capo Pilota Collaudatore per velivoli da difesa. E’ stato responsabile dello sviluppo operativo del caccia europeo Eurofighter Typhoon. Nel 2005 fonda CFM Air, una start up che si occupa della progettazione di velivoli leggeri avanzati e l’anno seguente DigiSky che sviluppa elettronica di bordo per velivoli sportivi. Maurizio Cheli ha conseguito una Laurea in Ingegneria Aerospaziale all’Università di Houston, USA nel 1994, una Laurea in Scienze Politiche all’università di Torino nel 2004 e un Master in Business Administration (MBA) all’ESCP Europe di Parigi nel 2007.

Nessun commento: