domenica 15 novembre 2015

A TORINO LA RELATIVITÀ GENERALE 100 ANNI DOPO

Lunedì 16 novembre alle ore 15.30 Vincenzo Barone, Università del Piemonte orientale, terrà una conferenza dal titolo Unità e semplicità: la lezione di Einstein nell'ambito del convegno La Relatività Generale 100 anni dopo, organizzato a Torino dall'Accademia delle Scienze, presso la Sala Mappamondi, in Via Accademia delle Scienze 6.

bollati boringhieri relatività generale

Nel corso del convegno parleranno, tra gli altri, Giovanni Bignami, Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia, con la conferenza La Fisica in Cielo e Leonardo Castellani, Università del Piemonte orientale, con La gravità al microscopio.

In occasione dell'evento, l'Accademia delle Scienze in collaborazione con Bollati Boringhieri Editore, inaugurerà la mostra 1915–2015: cento anni di relatività generale.

Tanti i documenti inediti esposti: in arrivo dagli Einstein Archives di Gerusalemme, sarà possibile osservare la copia del manoscritto in cui Einstein condensò e diede forma alle quattro conferenze che aveva tenuto all'Accademia delle Scienze di Berlino nel novembre 1915 e nelle quali, per la prima volta, aveva esposto la sua teoria sulla relatività generale.

Sempre proveniente da Gerusalemme, un documento di indiscussa rilevanza: la copia del primo articolo in cui apparve la celebre equazione  E=mc². Per la prima volta in esposizione poi, a testimonianza dell'attività scientifica di Einstein e della ricezione del suo lavoro in Italia, sarà possibile vedere i contratti originali tra il fisico e l’editore torinese Giulio Einaudi, firmati rispettivamente per le edizioni italiane de The meaning of relativity, apparso nel 1950 col titolo Il significato della relatività, e de The evolution of physics, pubblicato per la prima volta nel 1948 con il titolo L’evoluzione della fisica. Questi contratti appartengono oggi all’archivio storico Bollati Boringhieri. Nel 1957 quando Paolo Boringhieri rilevò le edizioni scientifiche di Einaudi e fondò la sua casa editrice questi titoli passarono, insieme ad altri, nel catalogo del nuovo editore che tutt’oggi li pubblica.

A corollario di questi significativi documenti saranno esposte alcune prime edizioni delle più rilevanti opere di Einstein, provenienti dall’Archivio Bollati Boringhieri.

L’ingresso al convegno è libero fino a esaurimento posti

Per maggiori informazioni sul convegno e sulla mostra:
Tel. 011 5620047

Nessun commento: