giovedì 22 ottobre 2015

CANONE RAI: PAGA SOLO CHI HA RADIO O TV. ESCLUSI PC, TABLET E SMARTPHONE

Giacomelli (Sottosegretario Sviluppo Economico) a 24Mattino su Radio 24: Paga canone chi ha tv, anche la radio, ma non altri device.

Chi ha solo un device non deve pagare il canone - Shutterstock


"Rimane l'impianto della normativa in vigore. È il possesso di un televisore il requisito per il pagamento del canone, non degli altri device. Nella norma abbiamo solo aggiunto una presunzione del possesso del televisore che è il contratto di fornitura elettrica per l’abitazione in cui si è residenti. Questo è il presupposto, infuturo vedremo per prendere in esame l’evoluzione tecnologica” Lo ha detto il sottosegretario Antonello Giacomelli a 24Mattino su Radio 24 e ha aggiunto "Secondo i dati Istat - ha sottolineato - il 97% degli italiani possiede un televisore. Eppure questo non emerge dai dati sul pagamento del canone”.

Alla domanda del conduttore di Radio 24 Alessandro Milan se anche chi ha una radio debba pagare il canone, Giacomelli risponde: “Secondo me non è importante quello che uno ascolta e come fruisce. Il requisito rimane lo stesso, il possesso di un apparecchio atto a ricevere. Sono esclusi, al momento, computer, tablet e smartphone”


RAI E TRASPARENZA

Conosceremo gli stipendi di dirigenti di ogni livello della Rai e di chiunque in rai guadagna più di 200mila euro“

“Fino ad ora hanno parlato della necessità di trasparenza, ma la norma che impone di pubblicare i dati viene solo con questo governo. Conosceremo i nomi appena la stabilità entra in vigore. Conosceremo la retribuzione di dirigenti di ogni livello della rai e di chiunque in rai guadagna più di 200 mila euro.” Queste le parole del sottosegretario Antonello Giacomelli a 24 Mattino su Radio 24.


Nessun commento: