giovedì 24 settembre 2015

DIVULGARE LA FISICA QUANTISTICA GIOCANDO CON IL PUBBLICO

Conferenza-dibattito organizzata dall’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM)  con sede a Torino per la Notte delle Ricercatrici e  Ricercatori.  La conferenza fa parte della serie di eventi che celebrano l’Anno Internazionale della Luce 2015.

meccanica quantistica for dummies - Shutterstock

Associare la fisica quantistica a un evento di divulgazione scientifica. Una sfida non facile, che l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) vuole provare a vincere. E per farlo ha convocato dalla Germania il Direttore dell’Istituto per i Sistemi Quantistici Complessi dell’Università di Ulm, il fisico Tommaso Calarco, che terrà una conferenza venerdì 25 settembre, durante la Notte delle Ricercatrici e dei Ricercatori, giunta quest’anno alla sua decima edizione.

Alle 19, a un’ora dall’apertura ufficiale della manifestazione, nella Sala Principi d’Acaja del Rettorato dell’Università di Torino, in via Po 17, il pubblico potrà assistere al dibattito su come “Giocare con gli atomi per costruire tecnologie quantistiche”.

Interrogato dalla giornalista RAI Laura De Donato del TG Leonardo, Calarco spiegherà in maniera semplice esperimenti un tempo solo immaginati, come il teletrasporto quantistico, che oggi sono invece realtà. Racconterà poi come, manipolando atomi e fotoni, la fisica dei quanti riesca a realizzare macchine sorprendenti, quali, ad esempio, computer con capacità di calcolo e memoria infinitamente superiori a quelle dei computer classici. Come la crittografia quantistica renda più sicura la trasmissione di dati sensibili (numeri di carta di credito e bancomat, email, referti medici, ecc.).

Nel 2015, proclamato dell’UNESCO Anno Internazionale della Luce e delle Tecnologie basate sulla Luce, l’INRIM dedica a questi temi il suo programma di divulgazione scientifica per la Notte dei Ricercatori. E, oltre a proporre la conferenza di Tommaso Calarco, invita il pubblico a visitare il suo stand intitolato “… e luce fu. Misure e curiosità sulla luce”. Qui alcuni giovani ricercatori presenteranno esperimenti di percezione visiva della luce e del colore, un insolito modo di misurare la velocità della luce e un viaggio nelle stranezze del mondo quantistico.

Per celebrare l’Anno della Luce l’INRIM ha in cantiere altri due eventi. Entrambi prevedono la presenza di scienziati di fama internazionale e sono organizzati presso l’Accademia delle Scienze di Torino.

Si comincia lunedì 12 ottobre con Alain Aspect, dell’Istituto di Ottica dell’Università di Parigi, membro del CNRS, attento divulgatore scientifico, che ripercorre le tappe delle sue ricerche nel campo della meccanica quantistica.

Mercoledì 21 ottobre, infine, Michael Berry dell’Università di Bristol tiene una Lectio Magistralis nell’ambito del convegno “Luce e Cultura”, che vede l’intervento di studiosi provenienti dal mondo scientifico e umanistico.

In allegato il comunicato stampa in formato pdf, la locandina della conferenza di Tommaso Calarco e un'immagine.

Nessun commento: