mercoledì 17 giugno 2015

MATURITÀ 2015: PRIMA PROVA

aggiornamento ore 20,50

Sono quasi 500mila gli studenti nella prima prova dell’esame di stato. Le commissioni coinvolte sono quest’anno 12.005 ed esamineranno 24.189 classi. I candidati iscritti all’Esame sono 489.962, suddivisi in 472.000 interni e 17.962 esterni. Secondo le prime rilevazioni del Miur, il tasso di ammissione all’Esame è del 95,6%. La prima prova scritta, italiano, ha luogo  oggi mercoledì 17 giugno 2015 alle ore 8.30.


Esame di maturità - Shutterstock 
.
.

La traccia tecnico-scientifica:

È il saggio breve di ambito Tecnico-Scientifico la traccia più scelta della Maturità 2015. Il 50,7% dei maturandi (con un picco del 61,9% negli Istituti Professionali) ha optato per il titolo dedicato ai cambiamenti recenti del mondo della comunicazione. È quanto emerge dalla rilevazione condotta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca su un campione di 485 scuole.

“Lo sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica ha trasformato il mondo della comunicazione, che oggi è dominato dalla connettività. Questi rapidi e profondi mutamenti offrono vaste opportunità ma suscitano anche riflessioni critiche”.




Segue, scelta dal 14,4% dei maturandi (picco del 22,7% nei Licei), la traccia di ambito Artistico-Letterario, “La letteratura come esperienza di vita”. Il tema di ordine generale, che prende spunto da un brano della giovane Malala Yousafzai, la ragazza pakistana premio Nobel per la Pace 2014 che ha rischiato di perdere la vita per aver rivendicato il diritto all’educazione anche per le bambine, è stato svolto dal 12,1% dei ragazzi (picco del 17% negli Istituti Professionali). Subito dopo viene l’analisi del testo, un brano di Italo Calvino, scelto dal 9% dei maturandi (13% nei Licei).
ll 6,6% dei ragazzi ha svolto poi il saggio breve di ambito Storico-Politico con “Il Mediterraneo: atlante geopolitico d’Europa e specchio di civiltà” (7,7% negli Istituti Tecnici). Il 4,6% degli studenti (5,2% nei Licei) ha optato per il saggio breve di ambito Socio-Economico su “Le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale”. Infine, il 2,5% degli studenti (3,1% negli Istituti Tecnici) ha svolto il tema di argomento storico sulla Resistenza.


Le altre tracce


Saggio o articolo di giornale in ambito letterario: “Letteratura come esperienza di vita”;

Saggio o articolo di giornale socio-economico: “Le sfide del XXI secolo e la competenza del cittadino nella vita economica e sociale”;

Saggio o articolo di giornale storico-politico: “Il Mediterraneo atlante generale politico d’europa e specchio di civiltà”

Tema d’attualità: un elaborato sulla storia della resistenza, ispirato dalla citazione del premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai “Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo”.

Analisi del testo: Un brano tratto dal primo romanzo di Italo Calvino “Il sentiero dei nidi di ragno”.


La seconda prova è prevista giovedì 18 giugno alle ore 8.30. La terza prova, diversa per ciascuna commissione, si terrà lunedì 22 giugno alle 8.30. La commissione, nella terza prova,  tiene conto, ai fini dell’accertamento delle competenze, abilità e conoscenze, anche delle eventuali esperienze condotte in alternanza scuola lavoro, stage e tirocinio, e della disciplina non linguistica insegnata tramite la metodologia CLIL (come descritte nel documento del Consiglio di classe).
Anche il colloquio orale potrà partire da eventuali esperienze condotte in alternanza o in tirocinio. 

Nessun commento: