venerdì 13 febbraio 2015

M'ILLUMINO DI MENO: E SAMANTHA CRISTOFORETTI FOTOGRAFERÀ L'ITALIA AL BUIO

L’iniziativa, che da anni ormai raccoglie sempre più aderenti, è arrivata a coinvolgere anche Samantha Cristoforetti, l’astronauta italiana impegnata ormai da mesi in una missione spaziale, che scatterà alcune foto della nostra penisola "illuminata di meno". Su Twitter l'hastagh da usare è #MilluminoDiMeno.



M'illumino di meno è un'iniziativa simbolica finalizzata alla sensibilizzazione al risparmio energetico lanciata nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2 condotta da Massimo Cirri e Filippo Solibello.  Prende il nome dai celebri versi di Mattina di Giuseppe Ungaretti ("M'illumino / d'immenso"), ed è organizzata intorno al 16 febbraio, giorno in cui ricorre l'entrata in vigore del Protocollo di Kyoto (quest’anno avverrà Venerdì 13 Febbraio).

La campagna, lanciata a livello nazionale dai microfoni di Rai Radio 2, invita a ridurre al minimo il consumo energetico, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili. Inizialmente rivolta ai soli cittadini, è stata accolta con successo dapprima a livello locale, con adesioni da parte dei singoli comuni, ed in seguito dalla Presidenza del Consiglio dei ministri con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente.

Nel 2008 Hans-Gert Pöttering, presidente del parlamento europeo, ha dichiarato l'iniziativa considerandola "un evento che ha un valore simbolico ed un effetto tangibile".

Nella serata di Venerdì saranno organizzati eventi volti a coinvolgere nell’orario del blackout la popolazione italiana, come spettacoli teatrali, durante cui il palco sarà illuminato dalla corrente prodotta tramite l’utilizzo di una bicicletta. 

L'iniziativa coinvolge ogni anno Comuni, istituzioni, privati cittadini, scuole, aziende, musei, società sportive, associazioni di volontariato, negozianti, artigiani e da quest’anno anche associazioni astrofile o importanti istituzioni nel campo dell’astronomia e dell’astrofisica, come l’INAF e la SAIt, e in occasione dell’anno internazionale della luce, istituzioni internazionali come l’UNESCO. 


Nessun commento: