venerdì 13 febbraio 2015

L’ANNUARIO SCIENZA TECNOLOGIA E SOCIETÀ 2015

L’undicesima edizione dell'Annuario sarà presentato in anteprima nazionale Venerdì 13 febbraio 2015 a Torino.

L’Annuario Scienza Tecnologia e Società, realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, propone una raccolta aggiornata dei dati e delle informazioni più recenti provenienti dalle più accreditate fonti nazionali e internazionali, utili a comprendere lo stato e le trasformazioni della ricerca e dell’innovazione nella nostra società.

L’undicesima edizione, dedicata ai temi del cibo e della salute, presenta in una prima parte i risultati di tre delle ricerche più recenti realizzate da Observa Science in Society: le evoluzioni nel rapporto tra scienza, tecnologia e opinione pubblica in Italia, rilevate attraverso l'Osservatorio Scienza Tecnologia e Società; gli atteggiamenti degli adolescenti italiani verso scienza, tecnologia e cibo e gli sviluppi futuri dell’innovazione agroalimentare a livello europeo. 

Nella seconda parte si parla, invece, delle Politiche della ricerca: percorsi professionali nelle discipline scientifiche, finanziamenti destinati alla ricerca, dati su pubblicazioni scientifiche e richieste di brevetto, gli orientamenti dell’opinione pubblica verso scienza, innovazione e cibo, i dati sulla diffusione della tecnologia nella vita quotidiana, i consumi e gli stili alimentari, le colture biologiche e transgeniche. 
La terza parte, infine, offre una cronologia dei principali eventi che hanno segnato i rapporti tra scienza, tecnologia e società nel corso del 2014, i volumi pubblicati sul tema durante l’anno, le fonti da cui sono tratti i dati citati e un glossario dei termini usati.

L'Annuario viene presentato venerdì 13 febbraio, alle 17, in Sala Grande, Circolo dei lettori (via G. Bogino, 9) con un'introduzione di Amalia Bosia (Università di Torino) e gli interventi di Giuseppe Pellegrini, Barbara Saracino (Observa Science in Society).
«L’Annuario Scienza, Tecnologia e Società è riuscito ad avvicinare i cittadini e la scienza, esplorando i molti usi delle moderne tecnologie e la crescente consapevolezza di quanto sia importante coinvolgere il pubblico. Se Observa Science in Society non esistesse già, bisognerebbe inventarla – per il bene della scienza e per il bene della società»   
(Helga Nowotny, Presidente European Research Council 2009-2013)

Nessun commento: