martedì 24 febbraio 2015

INFINI.TO: IL PLANETARIO DI TORINO VERSIONE 3.0

Infini.to cambia volto! Nuovo sito web (www.planetarioditorino.it) per il Museo interattivo e Planetario che si trova nel Parco Astronomico situato sulla collina di Pino Torinese, di cui fa parte anche l'Osservatorio Astrofisico di Torino. Una veste grafica accattivante e moderna, navigazione semplice e intuitiva, tutte le informazioni a portata di clic in modo da ritrovare velocemente tute le numerose iniziative che si svolgono al suo interno: dalle simulazioni dei viaggi spaziali e della forza di gravità su Giove, alla manipolazione del campo magnetico, alle visioni 3D dell’Universo fino alle passeggiate tra migliaia di stelle ripercorrendo le più recenti scoperte cosmologiche.


Non solo un Museo scientifico, non solo un Planetario. Infini.to è entrambe le cose e molto altro ancora. Progetto unico in Italia che mette in contatto mondi lontani: dal ricercatore allo studente, dall’astrofilo al semplice curioso, tutti qui potranno soddisfare curiosità o approfondire conoscenze già consolidate, scegliendo in un’ampia gamma di percorsi espositivi e diversi livelli di approfondimento. Nato dall’impegno di Regione Piemonte, Università di Torino, Istituto Nazionale di Astrofisica, Osservatorio Astrofisico di Torino, Comune di Pino Torinese, Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo e Provincia di Torino, Infini.to accompagna alla scoperta dell’Universo, con lo spirito del curioso, l’attenzione dell’appassionato, la correttezza dello scienziato.



L’astronomia e l’astrofisica sono in continua evoluzione e Infini.to, centro di divulgazione della scienza unico nel suo genere, ha rinnovato i suoi contenuti e le sue tecnologie per comunicare le nuove scoperte e i traguardi raggiunti nel campo della ricerca. Sono state realizzate postazioni interattive che utilizzano tecniche comunicative all'avanguardia, spettacolari, immersive e coinvolgenti, permettendo di affrontare argomenti nuovi e affascinanti.

Il nuovo allestimento museale, composto da oltre 40 postazioni interattive, attrarrà i visitatori dello spazio che non potranno sfuggire al suo fascino. 

Un viaggio tra stelle, buchi neri, galassie lontanissime, misteriosi pianeti; un viaggio nel tempo, fino all’origine dell’Universo, al Big Bang, e poi avanti nel futuro alla scoperta dei possibili destini del cosmo.

Tra le novità di quest'anno anche la possibilità di diventare sostenitore del Planetario scegliendo uno degli abbonamenti disponibili: Vesta, Pluto, Planet o Supernova.

Tutti possono diventare componenti fondamentali del Museo dello Spazio e partecipare acquistando un abbonamento che permette di ricevere inviti agli eventi, ingressi omaggio e citazione sulla lista dei sostenitori 

Fino alla possibilità di organizzare eventi particolari, come il Matrimonio sotto le Stelle. Queste iniziative hanno il vantaggio di riuscire a sostenere le spese che ogni anno il Planetario deve affrontare, e permettere così a tutti, scuole comprese, di usufruire di attività divulgative sempre nuove.

Per rendere ancora più attraente l’avvicinamento ai temi legati allo spazio, Infini.to si avvale di tecnologie interattive e di un allestimento ideato all’insegna della multimedialità. Il Parco utilizza tutti i moderni strumenti delle esposizioni scientifiche all’avanguardia (grandi immagini spettacolari, exhibit interattivi, ipertesti, simulazioni per l’approfondimento, ecc.) e ne propone altri assolutamente originali (videoinstallazioni, personaggi guida, totem-archivi, ecc.). Lo scopo non è “istruire” quanto piuttosto creare ambienti esperienziali in cui siano la curiosità del visitatore e il suo interesse a muovere il processo cognitivo. Si potrà così trasmettere il massimo dell’informazione senza far perdere l’attenzione, catturando il visitatore in un’atmosfera stimolante che favorisce l’approfondimento individuale. 

Il Planetario è un simulatore del cielo, ciò che si vede non è reale ma ricostruito. È costituito da due componenti fondamentali: un sistema di proiezione (ottico-meccanico o digitale), predisposto per rappresentare il cielo e i moti celesti, e uno schermo semisferico. Quello che si trova all'interno del Museo di INFINI.TO è un sistema di proiezione che utilizza grafica digitale computerizzata tecnologicamente d'avanguardia (Digistar 5 della Evans & Sutherland).

Senza muoversi dalla poltrona si può vedere il cielo a una certa ora in un determinato luogo, oppure grazie all'innovativo sistema digitale si può compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta dei più affascinanti oggetti che popolano l'Universo.

Come l'esempio che è possibile vedere nel filmato seguente, proiettato sulla volta del Planetario per un viaggio immersivo nello spazio a 4 dimensioni.




Nessun commento: