lunedì 26 gennaio 2015

REALE E VIRTUALE: TEMPORARY MUSEUM TORINO

A un anno dall’apertura del Temporary Museum Torino il Museo Regionale di Scienze Naturali e BasicNet presentano le novità nate dalla collaborazione tra pubblico e privato

Dalla nuova App per visitare in realtà aumentata lo spazio di corso Verona 15/c
alle nuove frontiere della didattica con le stampanti 3D
Torino – Giovedì 29 gennaio dalle 16,30

Al Temporary Museum Torino, inaugurato il 13 dicembre 2013, la collaborazione tra istituzioni pubbliche e soggetti privati è ormai una realtà consolidata. L’obiettivo – quello di offrire uno spazio espositivo culturale dove presentare e approfondire le tematiche più importanti della società contemporanea – è stato raggiunto con successo.

Da più di un anno Regione Piemonte e Gruppo BasicNet lavorano insieme a un progetto comune, che parte da questo luogo espositivo – in cui si coniugano natura e tecnologia – per diffondere sapere scientifico e naturalistico. 

Di questo si fa portatore il Museo Regionale di Scienze Naturali, mentre BasicGallery – archivio storico del Gruppo BasicNet – cura l’approfondimento culturale permanente “La rivoluzione informatica dal Mainframe all’iPad”, anche attraverso la divulgazione di numerose tecnologie d’avanguardia nate degli ultimi 12 mesi.


Il Temporary Museum, grazie ad allestimenti temporanei come “Hi-Tech: un cuore di pietra” e “Museo da camera: meraviglie dalla natura”, offre ai visitatori un piccolo ma significativo affaccio sulle ricche collezioni del MRSN e nel contempo invita a una riflessione sulle più moderne conquiste tecnologiche, supportate da attività didattiche e programmi di divulgazione scientifica per tutti i cittadini.

 
Il prossimo 29 gennaio, a poco più di un anno dalla sua apertura, il Temporary Museum Torino presenterà i progetti nati da questa collaborazione. Il programma partirà dal pomeriggio (ore 16.30), con attività particolarmente adatte alle famiglie, e si concluderà in serata. Il pubblico sarà invitato a provare la nuova applicazione “Temporary Museum Torino”, tecnologia che permette di visitare l’intero museo attraverso la realtà aumentata. Questa App, ideata da BasicNet, è scaricabile su smartphone e tablet e permette agli utenti di approfondire la conoscenza delle collezioni attraverso contenuti aggiuntivi, in italiano e in inglese, quali testi, fotografie e video.

Grande novità della giornata sarà quella di provare nuovi giochi con la tecnologia Leap Motion, indossando il casco di realtà virtuale Oculus Rift (kit DK2).

Verrà, inoltre, presentata l’attività didattica laboratoriale che il MRSN e BasicNet hanno preparato per le scuole e le famiglie, in cui i partecipanti potranno conoscere e imparare la morfologia tridimensionale di elementi naturali materializzandoli attraverso l’utilizzo di una stampante 3D.

Sarà possibile effettuare la visita in realtà aumentata anche grazie all’utilizzo di Google Glass messi a disposizione dal museo. Tramite questi, si potranno leggere alcune didascalie “virtualI” della mostra “Museo da camera”. Seguirà, in serata (ore 20), la 8 bit Game Boy live performance, show di musica suonata attraverso l’uso – appunto – del Game Boy.

Passo successivo di questo primo anno di collaborazione culturale tra pubblico e privato sarà la digitalizzazione di ulteriori contenuti e reperti del TMT.
Sede: Temporary Museum Torino, Corso Verona 15/C

BASIC GALLERY
Cecilia Botta botta@basic.net

MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI 
Ufficio Comunicazione MRSN comunicazione.mrsn@regione.piemonte.it
Giuseppe Misuraca tel. +39 011 432.6311 
Elvira Radeschi tel. +39 011 432.5189



Nessun commento: