domenica 28 dicembre 2014

BORSE DI STUDIO L'OREAL PER LE DONNE E LA SCIENZA

C'è tempo ancora fino al 13 gennaio 2015 per partecipare al premio “L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza”: cinque giovani ricercatrici under 35 verranno selezionate da una giuria presieduta dal Prof. Umberto Veronesi, e riceveranno una borsa di studio del valore di 15.000 euro.

donne e scienza
Donne e scienza - Shutterstock

La tredicesima edizione del premio “L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza”, promosso in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco è un riconoscimento che va a chi svolge il suo impegno nella ricerca 

Dal suo esordio, il programma ha già premiato 60 ricercatrici italiane e i loro progetti di ricerca nel campo delle scienze della Vita e della Materia, sostenendo in modo concreto la loro carriera scientifica.

Fino al 13 gennaio 2015 le giovani scienziate italiane potranno raccogliere la sfida e inviare le loro candidature. Dallo scorso anno, l’azienda ha introdotto una piattaforma online per presentare la propria domanda di partecipazione. 

Le candidature dovranno essere esclusivamente presentate accedendo al sito www.fwis.fr
Dal 14 gennaio 2015 il sistema non accetterà più nuove candidature.

Una giuria presieduta dal prof. Umberto Veronesi si occuperà di valutare e selezionare le cinque scienziate più meritevoli assegnando loro una borsa di studio del valore di 15.000 euro messa a disposizione da L’Oréal Italia. I nomi delle vincitrici verranno comunicati durante la cerimonia di premiazione ufficiale che si terrà a maggio 2015.

Affiancano il Prof. Veronesi alcuni tra i più illustri professori universitari ed esperti scientifici italiani: Mauro Anselmino (Professore di Fisica Teorica, Università degli Studi di Torino), Maria Benedetta Donati (Coordinatore Scientifico Laboratori di Ricerca dell’ Università Cattolica, Campobasso), Cristina Emanuel (Direttore Scientifico L’Oréal Italia), Enrico Alleva (Dirigente di Ricerca e Direttore del Reparto di Neuroscienze Comportamentali del Dipartimento di Biologia cellulare e Neuroscienze, Istituto Superiore di Sanità), Marcella Motta (Professore di Fisiologia e Membro effettivo dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere) e Mauro Ceruti (Professore Ordinario di Logica e Filosofia della Scienza presso l'Università IULM (Libera Università di Lingue e Comunicazione) a Milano.
“Nel corso della scorsa cerimonia di premiazione abbiamo presentato dati che dimostrano senza equivoci la necessità persistente di un riequilibro di genere in campo scientifico”- ha dichiarato Cristina Scocchia, Amministratore delegato L’Oréal Italia “E’ emerso che le donne di scienza sono ancora soggette a discriminazioni per via di stereotipi radicati. Con il progetto L’OREAL per le Donne e la Scienza, vogliamo continuare a dare loro visibilità e un supporto concreto. Ogni giovane premiata è un esempio straordinario di come, in nome di una vocazione, pur con grandi sacrifici, si possano conseguire risultati importanti. Attraverso la loro testimonianza, nuove generazioni si sentiranno motivate ad intraprendere la strada della ricerca. Un obiettivo che ci rende sempre più motivati a perseguire questo nostro impegno.”
Il regolamento e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.loreal.it.

Il premio “L’Oréal Italia Per le Donne e la Scienza” fa parte del progetto internazionale L’Oréal UNESCO “For Women in Science”. 

Nato nel 1998 su iniziativa di L’Oréal e UNESCO, “For Women in Science” è stato il primo premio dedicato alle donne che operano nel settore scientifico. Oggi si inserisce nell’ambito di un vasto programma incentrato sulla promozione della vocazione scientifica a livello internazionale e volto a riconoscere l’operato delle ricercatrici di tutto il mondo.





Nessun commento: