lunedì 22 dicembre 2014

ARRIVANO I PREMI PER LA MIGLIORE DIVULGAZIONE SCIENTIFICA

Stiamo preparandoci per l'edizione di dicembre del Carnevale della Fisica, un evento che ogni mese premia i vostri migliori contributi di divulgazione scientifica trovati su web che potete segnalarci alla casella di email redazione@gravita-zero.org.

Lo scorso mese i cioccolatini marchiati "Gravità Zero" sono arrivati per posta ai vincitori. Qui i loro nomi.

Se pensate che la scienza sia difficile da raccontare, sia noiosa e distante, provate invece a leggere i contributi dei nostri partecipanti: sono ragazzi, giovani, insegnanti, appassionati. Tra loro ci sono anche professionisti della comunicazione. Tutti uniti da un filo conduttore comune: una grande passione per la scienza e il desiderio di raccontarla. 

Il video è stato realizzato all'interno della azienda artigianale OXICOA di Druento (TO),  azienda che aiuta la ricerca scientifica e l'Associazione Levi-Montalcini.




Come già in passato il Carnevale della Fisica continua così nella sua opera di alta divulgazione scientifica, premiando chi, utilizzando il web, si impegna a promuovere la scienza tra il largo pubblico, soprattutto quello più giovane.

UN VINCITORE "ECCELLENTE"

Questo mese tra i vincitori anche il prestigioso  Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi,  con un video divulgativo per bambini presentato nel mese scorso ai Giovedì Scienza di Torino che si aggiunge così alla lunga schiera di enti di ricerca che hanno partecipato all'evento tra cui ESA (Agenzia Spaziale Europea),  ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica).

Molte anche le testate italiane e internazionali che hanno parlato dell'evento in passato,  tra cui ricordiamo LA STAMPA, IL SOLE 24 ORE, WIRED e per le straniere  EL PAISPUBLICO e GARA,  


CHI PUÒ PARTECIPARE? 

Al Carnevale della Fisica tutti possono partecipare e vincere (scopri qui come).

Il Carnevale della Fisica nasce in Italia nel 2009 ispirandosi al modello anglosassone dei Carnival of Science, per diffondere i contenuti del progresso scientifico al largo pubblico in una veste divertente.

Studenti, insegnanti, divulgatori scientifici, giornalisti, blogger e semplici appassionati: tutti possono partecipare!

L'unico requisito è una grande passione per la scienza e il desiderio di raccontarla!







Nessun commento: