venerdì 19 settembre 2014

TORNA IN PIEMONTE LA NOTTE DEI RICERCATORI

Una notte di esperimenti, mostre, spettacoli, caffè scientifici e eventi: un viaggio nel mondo della ricerca. 

La Notte dei Ricercatori in Piemonte è sempre più grande. Saranno più di 500 i ricercatori degli Atenei e dei Centri di Ricerca piemontesi che scenderanno in piazza per raccontare ai cittadini, adulti e bambini, l’affascinante percorso della ricerca. 

La “Notte” – promossa e finanziata dalla Commissione Europea – si svolgerà contemporaneamente a Torino, Asti, Alessandria, Biella, Cuneo e Verbania, ma anche in numerose altre città italiane e in oltre 300 città europee, creando un’occasione di incontro tra ricercatori e pubblico di tutte le età in un’atmosfera informale e gioiosa.

In attesa di festeggiare il decimo anniversario dell’evento nel 2015, il successo della manifestazione cresce di edizione in edizione: dal 2006 a oggi sono state organizzate in tutta la regione quasi 800 attività che hanno coinvolto complessivamente oltre 100.000 persone.

TRACKS (percorsi) è il filo conduttore di questa edizione in Piemonte. Sono le strade affascinanti che ogni giorno i ricercatori percorrono nel mondo della scienza e della tecnologia che saranno raccontate e condivise con il pubblico attraverso esperimenti, laboratori a cielo aperto, mostre, test di prototipi, giochi, spettacoli e performance dal vivo.





A Torino l’evento si aprirà alle 17:00 con una grande novità: per la prima volta alla sede storica di piazza Castello si affiancherà anche il cortile del Rettorato dell’Università di Torino che resterà aperto al pubblico fino alle 24:00 proponendo esperimenti, mostre, spettacoli teatrali, i festeggiamenti dei 60 anni del CERN e dando il via al Rally della scienza, il gioco per i più giovani.

In piazza Castello oltre 50 stand mostreranno tutta – o quasi – la ricerca scientifica e tecnologica del territorio; non mancheranno i caffè scientifici a tu per tu con i ricercatori intervallati da buona musica, il Tram dei Ricercatori, i musei aperti e gratuiti e molto altro ancora.

Ad Alessandria la “Notte” sarà lunga un giorno intero. A partire dalle 9 saranno proposti incontri con le scuole, laboratori e giochi per grandi e piccini, conferenze tematiche e workshop, caffè scientifici e seminari, l’VIII Giornata del Dottorato, spettacoli scientifici e ospiti illustri.
L’Università del Piemonte Orientale si ritroverà ad Alessandria con tutti i suoi dipartimenti per presentare i risultati della propria ricerca scientifica.

Anche a Cuneo si inizierà alle 9 con il tradizionale appuntamento mattutino dello “Speciale Scuole”: per i più piccini mostre ed esperimenti scientifici in compagnia dei ricercatori. Dalle 16 apertura ufficiale della manifestazione con stand, laboratori, spuntini scientifici e spettacoli teatrali.
La Notte dei Ricercatori è ormai un appuntamento fisso per tutta la nostra regione e quindi non mancheranno numerose iniziative anche nelle città di Asti, Biella e Verbania.
Per il programma completo della Notte dei Ricercatori in Piemonte è disponibile il sito web www.nottedeiricercatori.it/piemonte

La Notte dei Ricercatori 2014 in Piemonte è organizzata da: Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università degli Studi del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Associazione CentroScienza Onlus, Creativa Impresa di Comunicazione. Il progetto è coordinato dal Centro Interuniversitario Agorà Scienza.

Il progetto TRACKS è promosso e finanziato dalla Commissione Europea con il sostegno della Compagnia di San Paolo e con il contributo di Fondazione CRT e della Camera di Commercio di Cuneo.
La Notte dei Ricercatori in Italia si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Nessun commento: