venerdì 19 settembre 2014

I DISTURBI MENTALI NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI IN ITALIA: UN'EMERGENZA PSICHIATRICA?

Nonostante la loro preoccupante frequenza, i disturbi mentali in età evolutiva sono sconosciuti ai più, spesso per il pregiudizio che la malattia mentale sia esclusiva dell’età adulta.

Non solo disturbi dello sviluppo quali l’autismo, l’ADHD, il ritardo di linguaggio o la dislessia, ma anche disturbi psichiatrici come la depressione, l’ansia, l’anoressia e la bulimia, i disturbi della condotta, sono patologie molto frequenti il cui esordio può essere improvviso quanto imprevisto. E troppo spesso la malattia mentale è ritenuta da genitori e pazienti qualcosa di cui vergognarsi o, addirittura, di cui sentirsi colpevoli.

Disturbi mentali in età evolutiva - Shutterstock 


NICO Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi e Dottorato in Neuroscienze dell'Università di Torino invitano alla conferenza:

I DISTURBI MENTALI NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI IN ITALIA: UN'EMERGENZA PSICHIATRICA?
Giovedì 25 settembre 2014 - alle 18.30
Prof. Stefano Vicari, Ospedale Bambin Gesù di Roma
Aula Magna di Anatomia, Università di Torino
Corso Massimo d’Azeglio 52 – Torino
Ingresso libero fino a esaurimento posti

La conferenza è organizzata in occasione del corso internazionale:  "Neural development and neurodevelopmental disorders", che si terrà a Torino dal 22 al 26 settembre 2014. Organizzato dal Dottorato in Neuroscienze dell’Università di Torino con il riconoscimento e il sostegno del NENS (un organo della Federazione delle Società Europee per le Neuroscienze) e la partecipazione di 50 dottorandi e giovani ricercatori italiani ed europei.

Stefano Vicari dirige l’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Oltre a centinaia di pubblicazioni scientifiche è autore del libro di racconti “L’insalata sotto il cuscino. Storie di disordini e di adolescenti” (Ed. Tea) da cui la Rai ha tratto nel 2013 la serie TV Disordini.


Per informazioni: www.nico.ottolenghi.unito.it

Nessun commento: