venerdì 30 maggio 2014

PAVIMENTI IN RESINA CONTRO LE INFEZIONI OSPEDALIERE

Nell'articolo sono contenute informazioni pubblicitarie ad aziende del settore

Ogni anno in Italia mezzo milione di pazienti ricoverati in ospedale viene infettato da germi, e decine di migliaia di loro muoiono in seguito a complicanze nosocomiali. Particolarmente gravi sono ancora le conseguenze dell'infezione da Staphylococcus aureus gram-positivo (MRSA), che è resistente alla maggior parte degli antibiotici.

Pavimenti in resina
Nella lotta contro gli agenti patogeni multi resistenti anche i materiali di costruzione sono sempre più al centro dell'attenzione, perché hanno un impatto significativo sulle norme igieniche negli ospedali e altre strutture mediche. Un ruolo particolare è svolto dal tipo di pavimentazione.

I pavimenti in resina sono l'ideale per luoghi come gli ospedali, dove è necessario assicurare la massima igiene, per superare i limiti degli altri vecchi tipi di pavimentazione.

Il principio è che ogni scabrosità e concavità del materiale è una possibile zona a rischio per l'igiene e la pulizia.

Pertanto le classiche tipologie di pavimenti, come le piastrelle di ceramica che prevedono spigoli vivi e fughe tra gli elementi di rivestimento posso risultare non adatte

Pavimento in resina in sala operatoria
Inoltre nelle aziende ospedaliere, in particolare nelle sale operatorie o in presenza di macchinari elettronici preposti alla diagnostica, è di fondamentale importanza evitare le possibili scariche elettrostatiche.

La resina, a differenza degli altri rivestimenti, realizza una superficie di pavimento continua, senza interruzioni che può risvoltare in qualunque direzione diventando all'occorrenza rivestimento anche per tutte le pareti, per elementi architettonici come le scale in resina.

In Italia esistono aziende all'avanguardia che realizzano superfici i cui valori di igiene e conducibilità siano quelle previste dalle norme e inoltre sono facilmente lavabili con comuni detergenti, garantendo stabilità fisica/chimica e sterilizzazione. Inoltre è possibile scegliere tra una vasta gamma di pavimenti decorativi in resina: anche in un ospedale è importante la scelta del colore per rendere l'ambiente gradevole e accogliente. 

La stabilità fisica e chimica dei pavimenti in resina rende possibile operare con grande frequenza trattamenti di pulizia, sterilizzazione, disinfezione, decontaminazione, basati sia sulle alte temperature che su agenti chimici. 

In questo senso la resina è ideale per il rivestimento completo oltre che la pavimentazione di spazi che devono essere mantenuti puliti o anche sterili, come:
  • pavimenti in ospedali e nel settore medicale
  • sale operatorie negli ospedali
  • studi e ambulatori medici o veterinari
  • industrie farmaceutiche
  • aziende settore zootecnia
  • laboratori di ricerca
  • laboratori di analisi


Nessun commento: