mercoledì 20 novembre 2013

FINDING ADA: I PROGETTI DELLE DONNE PER LA SCIENZA E LA TECNOLOGIA

L’associazione culturale Museo Piemontese dell’Informatica – MuPIn, in occasione del “Finding Ada Day“  ha indetto il contest “Mobile Everything” per invogliare le giovani donne a cimentarsi nel campo della scienza e della tecnologia e, in particolare, a ricordo di Lady Ada Byron in Lovelace, la donna che è considerata ufficialmente la prima programmatrice della storia.

Se sei una giovane donna proponi unʼidea, una demo o anche una versione completa di un’applicazione sull’associazione MuPIn. I progetti migliori saranno presentati nella serata del 15 aprile 2014. 

Le prime tre classificate otterranno una pergamena mentre la prima classificata potrà accedere a Talent Garden Torino per tre (3) mesi, premio del valore di 1050 euro più iva.

Ecco solo alcuni spunti:

  • Dare informazioni generali sull’associazione.
  • Indicare tramite un calendario gli eventi (anche geolocalizzati) che l’associazione organizza o ai quali partecipa.
  • Realizzare fundraising.
  • Vedere il materiale video realizzato dall’associazione.
  • Un contest, insomma, per chi desidera cimentarsi nello sviluppo di applicazioni per device mobili, il futuro e il passato insieme.


Valorizzare le donne nel settore scientifico e tecnologico? «Sì può e si deve perché i loro successi nel campo delle scienze, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica hanno lasciato un segno, contribuendo a quei progressi, di cui spesso non siamo consapevoli, ma che permeano la nostra vita quotidiana». 

L’Ada Lovelace DAY si celebra in tutto il mondo dal 2009, su iniziativa della giornalista e scrittrice Suw Charman-Anderson, che ha legato alla figura della donna riconosciuta come una delle prime menti dell’informatica moderna un’iniziativa di visibilità per i conseguimenti delle donne nei settori scientifico e tecnologico. 

Ada Lovelace Byron – figlia del più noto Lord Byron - scrive nel 1843 quello che è definito il primo programma al mondo e parla nei suoi articoli scientifici dell’evoluzione dei computer, anticipando i principi organizzativi del calcolo automatico moderno ma, per quanto abbia saputo precorrere i tempi, è tuttora una figura sepolta nella storia. 

«L’idea di portare alla luce anche in Italia e, in particolare a Torino, la figura pionieristica di Ada Lovelace, ci è parsa di particolare valore – spiega Elìa Bellussi presidente del MuPin - per restituire la memoria di una figura di grande ingegno e come invito per le giovani a investire nelle carriere scientifiche e tecnologiche. 

C’è, inoltre, un legame speciale di Lady Ada con la nostra città: le sue intuizioni, infatti, furono appuntate nell’ambito della traduzione inglese dell’intervento sulla Macchina Analitica presentata dal capitano Luigi Menabrea (futuro primo ministro italiano) al Congresso degli scienziati di Torino del 1840. Lei stessa visitò Torino in due occasioni».

L’insieme di questi fattori ha contribuito a lanciare l’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio di molti enti istituzionali e industriali.

Questo è il secondo anno che viene organizzata a Torino dal MuPIn,

“La società odierna e gli strumenti per le donne in ambito scientifico e tecnologico” che affronterà l’argomento con la partecipazione di Flavia Marzano (presidentessa di “Stati generali dell'Innovazione”), Giovanna Giordano (founder e CEO di GG Partners) e Anna Vaccarelli (Primo tecnologo Istituto Informatica e Telematica – CNR). Presso l'atrio della sala sarà allestita una piccola mostra con alcuni calcolatori storici.

“Mobile, Everything” è il contest organizzato insieme a Talent Garden Torino e pensato per invogliare le giovani donne ad investire nel campo della scienza e della tecnica. L’idea è quella di un contest di programmazione aperto alla partecipazione di donne - under 35 – per lo sviluppo di un’applicazione per apparati mobili come smartphone e tablet, ovvero, l’hardware del presente e del prossimo futuro e sul quale aziende leader del settore stanno orientando i propri sforzi.

Il contest si chiuderà il 15 aprile 2014, esattamente 6 mesi dopo e sempre di martedì con la premiazione da parte di una giuria selezionata tra docenti universitari, giornalisti ed esperti del settore.

La vincitrice otterrà come premio l'accesso a Talent Garden Torino per tre (3) mesi, equivalente a 1050 euro più iva.

L’ASSOCIAZIONE MuPIn (Museo Piemontese dell’informatica)

L’ADA Lovelace DAY si inserisce a pieno titolo tra le finalità dell’associazione MuPIn, Museo Piemontese dell’Informatica (www.mupin.it) che organizza eventi e manifestazioni legati alla storia dell’informatica, tra cui mostre a: ”La Notte dei Ricercatori 2013”, l'”Open Day” del Dipartimento di Informatica di Torino o il “40° anniversario” dello stesso. La collaborazione con il “Digital Festival” dal 2011 ha portato l'associazione a organizzare mostre e conferenze alle Officine Grandi Riparazioni nel 2012 e presso il centro commerciale SNOS nel 2013. Obiettivo dell’associazione, nata nel 2011, è la creazione di un museo nazionale dell’informatica secondo il progetto presentato ufficialmente allo SMAU 2010, a Milano.

Nessun commento: