lunedì 4 novembre 2013

COSE CHE SOLO GLI ASTROFILI POSSONO CAPIRE

La puntata con Terence Hill dello sceneggiato "Un passo dal cielo" non è recente, risale ad almeno un anno fa. Ma la segnalazione ci arriva solo ora da Cattiva Scienza in  TV.
Siccome trovare gli errori scientifici in appena 15 secondi di video è divertente, lanciamo un appello a tutti gli astrofili che ci seguono per fornire la spiegazione più chiara e divulgativa possibile di cosa c'è di sbagliato in tutto questo. L'abilità sta nello spiegarlo anche a chi non sa proprio nulla di astronomia o di fisica.
Non ce ne  voglia il simpatico "Terence", non ne ha colpa. I testi non li scrive, lui li recita solo. 



Aggiornamento delle 14:41.
Ci viene segnalato anche questo scatto di scena.
Anche qui il povero Terence Hill cade in un errore degli scenografi.
Prima gli sceneggiatori, ora gli scenografi. Che si stia ordendo un complotto contro di lui?


6 commenti:

Donatella Del Priore ha detto...

La Supernova non è una stella

un Astrofilo ha detto...

Il telescopio (rifrattore) utilizzato nel filmato è a montatura fissa.
Qualunque contadin o pescatore sa (anche con la licenza elementare) che la volta celeste gira.
Questo a causa della rotazione terrestre.
Dunque Terence Hill avrà anche impiegato una notte per trovare la Supernova, ma non la troverà più con una montatura traballante e fissa come quella del rifrattore che vediamo nella scena.

@Donatella Del Priore: la Supernova è una stella. È l'unica cosa correttamente detta nel filmato.

Nella seconda immagine, il telescopio è montato al contrario. In pratica Terence Hill sta osservandosi i piedi. Perché? Dato che nella prima parte era usato correttamente?

Anonimo ha detto...

@ un Astrofilo.
Direi che il telescopio nel filmato è un riFLETTORE uno Newtoniano direi, non un rifrattore....

Gian Luigi ha detto...

Appena iniziato il video ho pensato che Terence Hill dicesse "fermo" al ragazzo perchè stava osservando il Sole senza filtro... ma putroppo non era così...
Poi foccheggia mentre osserva al cercatore, usa un tubo completamente sbilanciato in avanti, e poi ovviamente l'errore della supernova (ma anche se fosse stata una stella normale...) visibile di giorno e non inseguibile con una montatura altazimutale...

Anonimo ha detto...

a quanto ha scritto il mio "collega" astrofilo, aggiungo che, anche con una montatura adatta (che segua il movimento di rotazione della Terra e dunque sia in grado di puntare sempre verso un oggetto), sarebbe assolutamente impossibile osservare una supernova DI GIORNO !!!

Astrofilo ha detto...

Errore mio. Effettivamente è un riflettore. Non so perché ho scritto rifrattore anche se pensavo a un riflettore.

Invece il fatto che il ragazzo osservi "di giorno" il cielo non è un errore della sceneggiatura. E non è un errore neppure il fatto che fuocheggi traguardando attraverso il cercatore. Il ragazzo lo fa per curiosità e per inesperienza (è all'oscuro di come si usi lo strumento). Dunque non è un errore della trama ma è voluto.