martedì 26 marzo 2013

DA QUI RIPARTE LA RICERCA ITALIANA: 3,4 MILIARDI ALL'ANNO DALL'UE CON IL PROGETTO HORIZON 2020


La volontà di fa crescere del 50% le risorse per l'innovazione che arrivano dall'Ue. Raggiungendo i 3,4 miliardi l'anno. È uno degli obiettivi del documento «Horizon 2020 Italia»: un dossier in 132 pagine presentato dal Miur in vista del prossimo ciclo di programmazione dei fondi europei 2014-2020 e presentato martedì scorso alla presenza dei ministri dell'Istruzione e della Coesione territoriale, Francesco Profumo e Fabrizio Barca e di John Bell, capo di Gabinetto del Commissario europeo alla Ricerca, Innovazione e Scienza Maire Geoghegan-Quinn.

Nella stessa occasione è stato presentato il portale www.researchitaly.it realizzato in collaborazione con il Cineca e destinato a seguire, sostenere e  promuovere la ricerca italiana d'eccellenza.

La Commissione europea ha presentato la proposta per il programma di ricerca e innovazione 2014-20 che prenderà il nome di Orizzonte 2020. Il nuovo Programma raggrupperà tutti i finanziamenti dell'UE per la ricerca e l'innovazione in un unico quadro di riferimento per facilitare la trasformazione delle nuove conoscenze scientifiche in prodotti e servizi innovativi.


I finanziamenti sono stati organizzati su 3 obiettivi strategici:


1) 24,6 miliardi di euro per Exellent science , destinati a garantire il primato dell'Europa nel settore scientifico a livello mondiale
2) 17,9 miliardi per Industrial Leadership rivolti a sostenere la ricerca e l'innovazione dell'industria europea, con una forte attenzione verso le tecnologie abilitanti e gli investimenti a favore delle piccole imprese.
3) 31,7 miliardi per Societal challenges . Risorse destinate ad affrontare le grandi sfide globali nei settori:

  • della Salute e del cambiamento demografico e benessere;
  • della sicurezza dell'alimentazione, agricoltura sostenibile, bio-economia;
  • dell' Energia sicura, pulita ed efficiente;
  • dei Trasporti intelligenti, "verdi" e integrati
  • delle azioni climatiche ed efficienza delle risorse ( incluse materie prime)
  • per una Società inclusiva, innovativa e sicura.

La proposta della Commissione inizierà ora il suo iter negoziale presso il Consiglio e il Parlamento europeo per l'adozione dei testi legislativi prevista per la fine del 2013. Il nuovo programma entrerà in vigore il primo gennaio 2014

Per ulteriori informazioni e documentazione.
http://ec.europa.eu/research/horizon2020/index_en.cfm?pg=home

Nessun commento: