martedì 15 gennaio 2013

INFLUWEB: UNA NUOVA APPLICAZIONE SMARTPHONE PER TENERE L'INFLUENZA SOTTO CONTROLLO

Una app arricchisce la rete di sorveglianza europea Influenzanet Gratuita, compatibile con i sistemi iOS (iPhone) e Android, si installa in cinque minuti e si usa in dieci secondi 

Ormai ci siamo, l'influenza stagionale è alle porte. I dati in possesso di Influweb, il ramo italiano della rete di sorveglianza europea Influenzanet, coordinata dalla Fondazione ISI di Torino e basata sul contributo diretto della popolazione, confermano per le prime settimane del 2013 un'incidenza superiore al livello di soglia: il picco arriverà nelle prossime settimane. E quest'anno Influweb ha a disposizione un nuovo strumento per rendere ancora più efficiente il sistema di controllo della propagazione del virus: un'applicazione per smartphone.

Sviluppata dal centro ricerche e partner tecnologico Create-Net di Trento, l'applicazione INFLUWEB è gratuita, disponibile per modelli con sistema operativo iOS (iPhone) e Android e permette ai volontari della rete Influweb di segnalare condizioni di salute ed eventuali sintomi influenzali dal proprio smartphone, rapidamente, senza dover passare da un computer o da un browser.

COME FUNZIONA?


5 minuti per registrarsi, 10 secondi per usarla
Diventare un volontario di Influweb e iniziare a usare la nuova app è semplicissimo!
Per chi non fa ancora parte della rete di sorveglianza, i passi sono i seguenti:
1. Registrarsi sul sito www.influweb.it (tempo richiesto: 5 minuti);
2. Scaricare e installare l'applicazione INFLUWEB sullo smartphone (tempo richiesto: 2 minuti);
3. Avviare l'applicazione, inserire login e password e rispondere alla domanda sui propri sintomi (tempo richiesto: 10 secondi);

Chi è già un volontario Influweb, può saltare direttamente al punto 2.

Dopo aver installato l'applicazione, sarà possibile usarla in qualsiasi momento, ovunque ci si trovi. “L'ideale è un aggiornamento settimanale, anche quando si sta bene e non si registrano sintomi influenzali o di raffreddore”, spiega Daniela Paolotti, ricercatrice ISI nel gruppo di Epidemiologia Computazionale e project manager di Influweb. “Per noi è molto importante ricevere informazioni regolari, in modo da poter rendere sempre più aggiornata e completa la mappa della diffusione dell'influenza in Italia”.

Oltre che sul sito www.influweb.it , questa mappa – aggiornata in tempo reale – è liberamente consultabile anche sull'applicazione per smartphone. Lo stesso vale per le ultime novità di Influweb, gestite tramite feed RSS e inserite nella sezione Notizie della app.

Qui il canale Twitter:  @Influweb


CHE COS'E' INFLUWEB

La rete di sorveglianza europea

Influweb (www.influweb.it ) è il ramo italiano di Influenzanet (www.influenzanet.eu ), a sua volta parte del progetto europeo Epiwork (www.epiwork.eu ). Coordinato dal team di ricercatori della Fondazione ISI – Istituto per l'Interscambio Scientifico di Torino guidato dal professor Alessandro Vespignani, Epiwork ha come scopo lo sviluppo di una piattaforma integrata per lo studio e la previsione della propagazione delle malattie infettive su scala globale. Nel progetto sono compresi:

- Un'infrastruttura computazionale che simula modelli numerici, basati su dati reali, e attraverso la quale vengono prodotte mappe di rischio e di evoluzione di influenze e pandemie;

- Un marketplace integrato, dove tutta la comunità scientifica può scambiarsi dati di tipologia variegata, legati agli studi portati avanti dal progetto;

- La piattaforma Influenzanet: una rete di siti Web dedicati alla sorveglianza dell'influenza in vari paesi europei (Italia, Olanda, Belgio, Gran Bretagna, Portogallo, Svezia, Francia, Spagna, Irlanda) e basati su una forma di crowdsourcing che prevede il contributo attivo e volontario della popolazione.

Gli utenti sono invitati a partecipare al progetto, compilando un questionario sul sito Influenzanet del proprio paese (in Italia, www.influweb.it ). Completata la registrazione, l'utente riceve ogni settimana un reminder via email, contenente un link diretto alla pagina dalla quale può aggiornare i dati relativi al suo stato di salute e a quello dei membri del suo gruppo o nucleo familiare, segnalando eventuali sintomi influenzali. Da novembre, i dati di Influweb sono pubblicati anche all'interno di FluNews (www.epicentro.iss.it/problemi/influenza/FluNews.asp ), il bollettino settimanale compilato dal reparto di Epidemiologia delle malattie infettive del Cnseps-ISS (Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e protezione della salute dell'Istituto Superiore di Sanità). FluNews è disponibile sul sito. L'applicazione per smartphone INFLUWEB è una novità della stagione 2012/2013 e l'Italia è il primo paese dove è stata resa disponibile (gli altri partner europei seguiranno, con le loro versioni localizzate, nelle prossime settimane).

La Fondazione ISI, Istituto per l'Interscambio Scientifico (www.isi.it ), è un ente di ricerca privato fondato nel 1983, sostenuto da Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Fondazione CRT – Cassa di Risparmio di Torino e Compagnia di San Paolo. Con una spiccata vocazione allo studio della complessità, settore di cui è leader in campo internazionale, la Fondazione investe in svariati campi di ricerca – dalla fisica alla chimica teorica, dalla matematica alla biologia – e ha ottenuto negli anni importanti risultati scientifici. Fondazione ISI sostiene anche attività di formazione, con l'obiettivo di creare in Piemonte un ambiente cosmopolita e all'avanguardia nell'ambito della ricerca scientifica internazionale.

 

Nessun commento: